giovedì, 29 Settembre 2022

Napoli, ufficiale Simeone e accordo raggiunto per Raspadori: il punto sul calciomercato partenopeo

Dopo l'ufficialità del Cholito Simeone, il Napoli è vicinissimo a Giacomo Raspadori. Visite mediche in corso per Ndombele.

Da non perdere

In questa fase di calciomercato, è senza dubbio il Napoli la squadra più scatenata. Dopo il colpo Ndombelé, il patron De Laurentiis ha ufficializzato anche il Cholito Simeone ed è vicinissimo a Giacomo Raspadori. Il primo ad essere sbarcato al Maradona è stato Simeone, centravanti ex Verona, nonché figlio d’arte dell’attuale tecnico dell’Atletico Madrid. Dopo le esperienze a Genova e Firenze, l’argentino è esploso al Verona, come dimostrano i 17 gol messi a segno nello scorso campionato.

Cholito ufficiale, visite mediche per Ndombelé

Nella giornata di oggi il Cholito ha svolto il primo allenamento alla corte di Luciano Spalletti. Nelle mentre, sono in corso le visite mediche a Villa Stuart per il centrocampista francese Ndombele. Arrivato nell’entusiasmo generale dal Lione, dopo una parentesi poco felice al Tottenham, si tratta di un colpo che può dare una grande mano al Napoli. Il giocatore, oltre alle ottime doti tecniche, ha una discreta esperienza europea, come dimostrano le 40 partite disputate in Champions, Europa League e Conference.

Raspadori pronto a vestire azzurro

In dirittura d’arrivo Giacomo Raspadori, ottimo prospetto made in Italy classe 2000. Il giovane attaccante ha esordito in Serie A tre anni fa, andando sùbito in gol contro la Lazio.
Con i neroverdi ha totalizzato in tutto 75 presenze e 18 marcature. Proprio gli emiliani hanno ricevuto dal Club di De Laurentiis una nuova offerta: prestito oneroso di 5 milioni di Euro, con obbligo di riscatto a 25, ai quali si sommano altri 5 milioni di Euro di bonus.
La trattativa sembra in dirittura d’arrivo, rimangono da definire gli ultimi due milioni di Euro di bonus.

Napoli rinforzato

È un Napoli senza dubbio rinforzato, capace di avere una panchina lunga e qualche arma in più nell’artiglieria di Spalletti. Forse, proprio ciò che è mancato lo scorso anno ai partenopei per lottare fino alla fine per lo Scudetto.
Un entusiasmo tangibile, che si riscontra anche nelle parole del difensore Rrhamani: “Scudetto? È come l’anno scorso, dobbiamo giocare partita per partita. Quelli che sono partiti erano giocatori importanti, quelli che li devono sostituire devono fare bene.
I nuovi arrivati lo stanno già facendo e sono sicuro che faranno molto bene”. 

Ultime notizie