giovedì, 29 Settembre 2022

L’Aquila, palpeggia le modelle durante i servizi: fotografo ai domiciliari

Un fotografo è stato arrestato dalla Squadra Mobile de L'Aquila con l'accusa di violenza sessuale nei confronti di modelle che partecipavano ai suoi servizi fotografici. Sembrerebbe che l'uomo fosse solito palpeggiare seno e glutei delle ragazze.

Da non perdere

Un fotografo di 40 anni è stato arrestato lo scorso venerdì 12 agosto dalla Squadra Mobile de L’Aquila con l’accusa di violenza sessuale nei confronti di alcune modelle. La prima denuncia nei confronti dell’uomo era arrivata a giugno da una ragazza per aver ricevuto “attenzioni particolari” da parte di un fotografo professionista, durante un set pubblicitario di biancheria intima.

Secondo la ricostruzione della Polizia, il 40enne era solito toccare le parti intime delle modelle, alcune anche minorenni, durante i servizi fotografici privati e per testate giornalistiche che si svolgevano in tutta Italia. L’uomo palpeggiava le ragazze sul seno e sui glutei approfittando della sua professione, e ha anche pubblicato sui social alcuni scatti delle modelle in topless senza il loro consenso. A seguito degli accertamenti della Squadra Mobile, il Gip ha disposto gli arresti domiciliari per l’uomo.

Ultime notizie