mercoledì, 5 Ottobre 2022

Brescia, il bambino di 2 anni ferito dalla guardia giurata è fuori pericolo

Dopo il grande spavento di ieri, dall'ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo arriva la buona notizia: il bambino di due anni colpito dalla guardia giurata è fuori pericolo. Intanto, proseguono le indagini per l'uomo di 46 anni accusato di lesioni gravissime.

Da non perdere

Il bambino di 2 anni colpito da un proiettile vagante sparato da una guardia giurata nella serata di Ferragosto a Corte Franca, nel Bresciano, è fuori pericolo. A dare la buona notizia, sono stati i medici dell’ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo. Già nelle prossime ore il bimbo, che nella notte tra lunedì e martedì è stato operato, potrebbe lasciare la terapia intensiva. Procedono, invece, le indagini dei Carabinieri su quanto accaduto. La guardia giurata di 46 anni che ha sparato è indagata a piede libero per lesioni gravissime. Sotto indagine anche le due persone che erano con lui e che a turno avrebbero sparato. Le accuse sono di danneggiamenti, esplosioni pericolose e porto abusivo di armi.

La ricostruzione della sparatoria

Secondo le ricostruzioni effettuate fino a ora, intorno alle 23 la guardia giurata era in strada insieme al nipote e a un suo amico. I tre stavano sparando, con una pistola e un fucile, mirando a pali e cartelli stradali. Non si sa perché, forse per gioco o come ha detto uno dei ragazzi al pm di Brescia, “per festeggiare il Ferragosto“. Sono 13 i fori ritrovati sul cartello stradale che indica la via, compatibili con cartucce di fucile, tante altre schegge su pali e intonaco di muri. Di questi 13 proiettili, uno ha colpito il piccolo che era affacciato alla finestra di casa insieme ai genitori.

Ultime notizie