giovedì, 29 Settembre 2022

Roma, fanno scappare i figli minorenni con la droga all’arrivo della Polizia: arrestati mamma e papà spacciatori

Un uomo e sua moglie sono stati arrestati dalla Polizia per possesso di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio, a Marino in provincia di Roma. I figli minorenni della coppia, mandati dal padre a buttare la droga, sono stati affidati al Sindaco della città.

Da non perdere

Un uomo e sua moglie sono stati arrestati dalla Polizia di Stato a Marino, in provincia di Roma, con l’accusa di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio a seguito di indagini svolte nella zona, nella giornata di oggi 16 agosto. Secondo la ricostruzione dei poliziotti, all’arrivo di fronte alla palazzina, la donna è scesa in strada per bloccare gli agenti che, dopo essere riusciti ad arrivare sul pianerottolo, hanno trovato il marito ad aspettarli. L’uomo ha impedito loro di entrare in casa, mentre i due figli minorenni chiudevano la porta dall’interno.

Attraverso lo spioncino, i poliziotti hanno controllato i movimenti fatti dai ragazzi, che hanno cercato di buttare via un borsone riconsegnato poi da un vicino di casa direttamente alle Forze dell’Ordine. Una volta entrati nell’appartamento, gli agenti hanno avviato la perquisizione, che ha coinvolto anche un’altra casa appartenente al nonno dei due giovani e hanno posto sotto sequestro più di 5 chili di hashish, 1 chilo e mezzo di marijuana, svariati proiettili a salve e artigianali, oltre a una somma di 14.225 euro. L’uomo è stato trasferito in carcere, la moglie è agli arresti domiciliari, entrambi con l’accusa di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio. I due ragazzi, invece, sono stati affidati al Sindaco della città che se ne occuperà in qualità di tutore.

Ultime notizie