giovedì, 29 Settembre 2022

Emergenza incendi in Francia, dall’Italia due Canadair per domare le fiamme. Premier francese: “Mai mobilitati così tanti aerei per combattere i roghi”

A seguito della richiesta di supporto pervenuta a Bruxelles dalle autorità francesi, la Protezione Civile italiana ha disposto l’invio di due Canadair CL 415 dei Vigili del Fuoco per fronteggiare l'emergenza in suolo francese.

Da non perdere

Anche la Nuova Aquitania, in Francia, brucia. Numerosi incendi, infatti, stanno interessando vaste zona dell’area nelle ultime ore. Così, a seguito della richiesta di supporto pervenuta all’Emergency Response Coordination Centre di Bruxelles dalle autorità francesi, il Dipartimento della Protezione Civile italiano ha disposto l’invio di due Canadair CL 415 dei Vigili del Fuoco per fronteggiare l’emergenza in suolo francese. I velivoli sono decollati questa mattina, 12 agosto, dall’aeroporto di Ciampino, diretti all’aeroporto di Bordeaux. I due Canadair sono stati inviati nell’ambito del progetto europeo “RescEU-IT”, secondo il quale due Canadair dislocati sul territorio italiano, se non impiegati per le necessità nazionali, possono essere attivati, su richiesta di Bruxelles, in uno degli altri Paesi dell’Unione Europea che dovesse trovarsi in situazioni di criticità. Il progetto unionale assicura risorse aggiuntive a sostegno dei Paesi impegnati a rispondere a catastrofi di particolare entità, anche al di fuori dell’Unione Europea. A supporto dei piloti, al fine di tenere i necessari contatti con le autorità locali, saranno sul posto anche un rappresentante del Dipartimento della Protezione Civile italiana e uno del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco.

Borne: “Mai mobilitato così tanti mezzi aerei per combattere gli incendi”

Ieri, 11 agosto, la premier Elisabeth Borne ha visitato alcune delle aree colpite dai numerosi roghi che hanno interessato anche la regione della Gironda, nel sud-ovest della Francia, dove quasi 7mila ettari di pineta sono stati ridotti in cenere nel giro di 48 ore e si contano anche una ventina di edifici distrutti. “Oggi beneficiamo ampiamente della solidarietà europea. Quando il Presidente della Repubblica è venuto qui a luglio avevamo 2 elicotteri antincendio: oggi ne abbiamo 9, che diventeranno 11 nel fine settimana. Posso quindi assicurarvi che non abbiamo mai mobilitato così tanti mezzi aerei per combattere gli incendi”, ha affermato Borne.

Ultime notizie