sabato, 1 Ottobre 2022

Como, contratti irregolari e lavoratori a nero: attività sospese per bar, ristoranti e autolavaggi

Nei giorni scorsi la Guardia di Finanza ha eseguito dei controlli in alcuni ristoranti e autolavaggi della provincia di Como e ha scoperto 14 persone senza contratto e 11 assunte irregolarmente. Le attività sono state sospese perché i lavoratori irregolari superavano la soglia del 10% della totalità dei lavoratori impiegati.

Da non perdere

Nei giorni scorsi, la Guardia di Finanza di Como ha eseguito una maxi-operazione in alcune attività commerciali della provincia per verificare la regolarità dei contratti sottoscritti ai dipendenti. Dai controlli effettuati, è emerso che 14 lavoratori venivano pagati a nero, mentre altri 11 avevano contratti irregolari. Nel dettaglio, a Fine Mornasco, i Finanzieri hanno scoperto che in due ristoranti erano presenti 7 lavoratori a nero. In un autolavaggio a Como, invece, sono stati rilevati 4 dipendenti senza contratto. Nel capoluogo, le verifiche da parte delle Fiamme Gialle hanno interessato anche due ristoranti che facevano lavorare senza contratto 3 persone. Infine, a Cantù, la Guardia di Finanza di Erba ha trovato in un autolavaggio 3 lavoratori irregolari, mentre in tre bar della città hanno scoperto 3 dipendenti senza alcun tipo di contratto. Per tutte le attività è stata richiesta la sospensione dell’esercizio, in quanto nel giorno dell’intervento, i lavoratori superavano la soglia del 10% della totalità dei lavoratori impiegati.

Ultime notizie