sabato, 1 Ottobre 2022

Picchia la moglie e le distrugge il telefono, la donna scappa e si rifugia dai Carabinieri: arrestato 35enne

La donna, dopo essere stata picchiata brutalmente dal marito, è riuscita a scappare dalla finestra di casa ed è stata accompagnata da un passante alla locale caserma dei Carabinieri di Bella, dove sono stati constatati gli evidenti segni di percosse. Il coniuge 35enne è stato arrestato con l'accusa di maltrattamenti.

Da non perdere

Un 35enne di Bella, in provincia di Potenza, è stato arrestato dai Carabinieri con l’accusa di maltrattamenti nei confronti della moglie, dopo che la donna è riuscita a scappare dalla finestra dell’abitazione e trovare rifugio presso la locale caserma. Il fatto risale alla mattina dello scorso 7 agosto, come riporta un comunicato rilasciato oggi dall’Arma e si sarebbe trattato dell’ennesima aggressione. Dopo essere fuggita, la donna, con evidenti segni delle percosse subite, è stata aiutata da un passante e ha raggiunto la locale caserma dei Carabinieri. A seguito della ricostruzione dei fatti, i militari si sono recati presso la casa coniugale dove era ancora presente l’uomo e hanno riscontrato i segni della violenza avvenuta: sono stati trovati due bastoni di scopa rotti, presumibilmente utilizzati per picchiare la donna, e il cellulare della stessa, completamente distrutto dall’uomo per impedirle di chiedere aiuto. Il 35enne è stato quindi trasferito nel carcere di Potenza.

Ultime notizie