giovedì, 29 Settembre 2022

“Non troviamo personale”: ristoratori si lamentano ma assumono a nero. Multa da 20mila euro a Siena

Le Fiamme Gialle senesi hanno individuato 4 lavoratori senza regolare contratto presso un ristorante in Colle di Val d'Elsa. L'attività è stata sanzionata con una multa di 20mila euro.

Da non perdere

Dall’inizio della stagione estiva, quasi ogni giorno sui giornali si leggono appelli di ristoratori disperati perché non riescono a trovare personale. Una narrazione cavalcata, rimarcata per il quale “la colpa è del Reddito di Cittadinanza” o “perché i giovani non vogliono lavorare“. Ma la realtà è complessa ed è caratterizzata da migliaia di sfaccettature per cui è impossibile, nella maggior parte dei casi, non considerare il problema alla radice.

Tramite l’Ufficio Stampa della Guardia di Finanza, è stato reso noto come nei giorni precedenti, i Finanzieri della Tenenza di Poggibonsi, in provincia di Siena, hanno effettuato un controllo presso un ristorante in Colle di Val d’Elsa. All’interno della struttura ristorativa, le Fiamme Gialle hanno individuato 4 lavoratori senza contratto regolare di cui 3 italiani e un albanese. Il titolare del ristorante non aveva effettuato la comunicazione di instaurazione del rapporto lavorativo. Al termine dell’ispezione, la Guardia di Finanza ha sanzionato l’attività con una multa da 20mila euro. Gli atti compilati sono stati inviati anche all’Ispettorato Territoriale del lavoro, che valuterà l’adozione del provvedimento di sospensione dell’attività in quanto l’impiego di personale “in nero” è risultato superiore al 10% del numero complessivo di lavoratori presenti.

Ultime notizie