venerdì, 12 Agosto 2022

Perugia, aggredisce poliziotti durante una perquisizione: arrestato 23enne

Un ragazzo nigeriano di 23 anni è stato arrestato ieri, a Perugia, dalla Polizia di Stato con l'accusa di resistenza, insulti e minacce a Pubblico Ufficiale dopo aver aggredito gli agenti a seguito di una perquisizione.

Da non perdere

Un ragazzo nigeriano di 23 anni è stato arrestato ieri, 4 agosto, dalla Polizia di Stato di Perugia, con l’accusa di resistenza, lesioni e minacce a Pubblico Ufficiale. Il 23enne era stato fermato dagli agenti mentre passeggiava in via Curtatone e Montanara, essendo già noto alle Forze dell’Ordine per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti. Al momento della richiesta da parte dei poliziotti di esibire i documenti, il giovane si è mostrato subito ostile, lanciando loro la fotocopia della denuncia di smarrimento della Carta d’Identità.

Sospettando che potesse nascondere qualche droga, il ragazzo è stato sottoposto a una perquisizione, durante la quale si è scagliato contro gli agenti finendo a terra insieme a uno di loro nel tentativo di scappare. Dopo essere riusciti a contenerlo, gli agenti lo hanno portato in Questura per identificarlo e svolgere ulteriori accertamenti, da cui è emerso che è irregolare sul territorio. Alla fine dei controlli, il 23enne è stato denunciato per resistenza, lesioni e minacce a Pubblico Ufficiale ed è attualmente trattenuto presso le celle della Questura di Perugia in attesa dell’udienza di convalida del fermo.

Ultime notizie