venerdì, 19 Agosto 2022

Reddito di Cittadinanza, imprenditori e mafiosi lo ottengono senza requisiti: 117 denunciati a Cefalù

A Cefalù e nella zona limitrofa delle Madonie, i Carabinieri hanno denunciato 117 beneficiari illegittimi del Reddito di Cittadinanza. Tra loro, anche imprenditori e pregiudicati per as­so­cia­zio­ne di tipo ma­fio­so.

Da non perdere

I Ca­ra­bi­nie­ri della compagnia di Cefalù hanno denunciato alla Procura di Termini Imerese 117 persone per truffa ai danni dello Stato, avendo ottenuto il Reddito di Cittadinanza senza i requisiti necessari. Le Forze dell’Ordine, grazie a un ac­cu­ra­to per­cor­so di indagini per il pe­rio­do com­pre­so tra no­vem­bre 2020 e mag­gio 2022, han­no con­sen­ti­to di do­cu­men­ta­re l’in­de­bi­ta per­ce­zio­ne del sussidio da par­te di be­ne­fi­cia­ri, i qua­li non era­no in pos­ses­so dei re­qui­si­ti pre­vi­sti dal­la nor­ma­ti­va vi­gen­te.

Tra i destinatari imprenditori e mafiosi

Tra i de­sti­na­ta­ri del red­di­to di cit­ta­di­nan­za – tut­ti re­si­den­ti nel co­mu­ne di Ce­fa­lù e in quel­li della zona del­le Ma­do­nie – è sta­ta do­cu­men­ta­ta la pre­sen­za di al­cu­ni pic­co­li im­pren­di­to­ri, ma anche di al­cu­ni pre­giu­di­ca­ti per as­so­cia­zio­ne di tipo ma­fio­so. Nel­la mag­gior par­te dei casi, la cau­sa del­l’il­le­git­ti­ma frui­zio­ne del Reddito di Cittadinanza è do­vu­ta alla man­can­za del re­qui­si­to del­la re­si­den­za. Secondo l’Erario, il dan­no sti­ma­to è di cir­ca 1 mi­lio­ne e mez­zo di euro. Tutti e 117 i de­nun­cia­ti sono sta­ti se­gna­la­ti al­l’Inps per la re­vo­ca del be­ne­fi­cio.

Ultime notizie