lunedì, 15 Agosto 2022

Alla campionessa Bebe Vio il decimo premio Mecenate dello Sport

Varaldo Di Pietro: "Bebe ha saputo fare dell'attività sportiva una testimonianza per diffondere a livello internazionale la conoscenza dello sport paraolimpico e dei grandi valori che lo sport racchiude".

Da non perdere

La campionessa paraolimpica di scherma Bebe Vio ha vinto il decimo premio Mecenate dello Sport, promosso dalla Fondazione Varaldo Di Pietro. Tale riconoscimento premia gli atleti che si sono distinti in campo nazionale e internazionale, fornendo un contributo tangibile per la crescita dello sport, anche tramite attività di valore sociale e solidale. Figura di riferimento in Italia e all’estero, Bebe Vio è passata alla ribalta delle cronache non solo per le meravigliose gesta sportive, ma anche per la creazione del movimento WEmbrace e della “Bebe Vio Academy”. Iniziative volte a sensibilizzare lo sport paraolimpico, attuando un programma inclusivo, finalizzato a promuovere lo sport integrato.

Ad amplificare l’eco mediatica, ci ha pensato la meravigliosa storia d’amicizia tra Bebe e Martin Castrogiovanni, ex rugbista italo argentino. L’ex pilone di Calvisano e Leicester ha sostenuto Bebe Vio durante l’intero periodo di riabilitazione, in seguito ai recenti interventi chirurgici. Castrogiovanni ha infatti preso in braccio e sulle spalle Bebe Vio, permettendole di svolgere al meglio gli esercizi riabilitativi. Una storia sicuramente emozionante, che dimostra l’alto grado di umanità dell’ex rugbista e la voglia di non mollare un centimetro da parte di Bebe Vio.

Non è un caso quindi tale riconoscimento, che si aggiunge all’oro mondiale ed europeo nel fioretto paraolimpico. A confermare ciò ci pensa Di Pietro: “Bebe ha saputo fare dell’attività sportiva una testimonianza per diffondere a livello internazionale la conoscenza dello sport paraolimpico e dei grandi valori che lo sport racchiude. Abbiamo voluto assegnarle il Mecenate dello Sport, perché nella sua storia, nella sua forza, nel suo impegno sono racchiusi grandi valori”.

Il trofeo verrà consegnato il 30 settembre, giorno in cui nel Salone d’Onore del Coni di Roma si svolgerà la cerimonia del riconoscimento. Con il trionfo di quest’anno, Bebe Vio si iscrive all’albo d’oro del trofeo, che ha visto tra gli altri: Massimo Moratti, Nerio Alessandri, Claudio Ranieri, Timothy Shriver Kennedy, Lavinia Biagiotti, Javier Zanetti e Piero Ferrari.

Ultime notizie