venerdì, 12 Agosto 2022

Zanardi, incendio nella casa di Noventa: trasferito in struttura a Vicenza

Il rogo avrebbe danneggiato l'impianto fotovoltaico collegato ai macchinari ai quali è attaccato l'ex pilota di Formula 1, da anni esempio di coraggio e voglia di vivere.

Da non perdere

Alex Zanardi è ora in un attrezzato centro medico di Vicenza. Questa la decisione dei familiari dell’ex pilota di Formula 1 a seguito dell’incendio divampato ieri all’interno della sua abitazione a Noventa Padovana, in Veneto. Secondo i Vigili del Fuoco intervenuti per spegnere il rogo, le fiamme si sono propagate attraverso l’impianto fotovoltaico. Provvidenziale l’arrivo dei pompieri in tal senso: a quanto pare allo stesso impianto erano collegati i macchinari che aiutano l’ex campione paraolimpico a sopravvivere. Ancora una prova da superare per Zanardi, da anni simbolo di resilienza e coraggio per il panorama sportivo e non. Il bolognese fu infatti vittima il 15 settembre 2001, durante una gara del campionato Champ Car al Lausitzring, di un incidente che gli costò l’amputazione di entrambe le gambe. Nonostante la grave menomazione, Alex si è conquistato il titolo di vero e proprio Iron Man, andando a vincere alle Paraolimpiadi di Londra e di Rio de Janeiro, ben quattro ori e 3 argenti a bordo della sua handbike.

E proprio in handbike, il 19 giugno 2020, si consuma il dramma che costringe Zanardi da qualche tempo ad una lunga e difficoltosa riabilitazione. Nel corso di una gara di beneficienza, il pilota perde il controllo del suo mezzo e si schianta contro un camion. Dopo un mese di coma farmacologico e un periodo di terapia intensiva a causa di alcune complicazioni, riacquista conoscenza a dicembre del 2021. Ieri l’ennesimo colpo basso della dea bendata al campione italiano. Ma d’altronde, come ci ha insegnato con il suo modo di fare “la vità è sempre degna di essere vissuta”.

Ultime notizie