sabato, 20 Agosto 2022

Trento, minaccia i Carabinieri con un’accetta per sfuggire a un posto di blocco: arrestato 50enne

Dopo aver minacciato i Carabinieri con un'accetta ed essere fuggito dal posto di blocco, un 50enne è stato arrestato nella propria casa dopo essersi barricato dentro con l'accusa di resistenza a pubblico ufficiale e porto d'armi abusivo.

Da non perdere

Questa mattina i Carabinieri di Trento hanno arrestato un 50enne barricatosi in casa con un’accetta, dopo essere fuggito da un posto di blocco poco prima. Secondo la ricostruzione dei Militari l’uomo stava guidando ad alta velocità e con un lampeggiante arancione nel centro abitato di Pietramurata, nel Trentino, e quando al momento del fermo per un controllo hanno notato che indossava un casco e una maschera da Sci mentre sui sedili erano presenti un’accetta e un coltello.

Quando le Forze dell’ordine gli hanno chiesto i documenti per identificarlo il 50enne si è rifiutato e li ha minacciati con l’accetta per poi fuggire facendo scattare l’inseguimento tra le vie dei Comuni di Pietramurata e Drò, finché non ha inserito la retromarcia e speronato l’auto di pattuglia costringendo i Carabinieri ad interrompere il tutto. Non è passato molto tempo finché, grazie ad un operazione di ricerca congiunta, i militari hanno individuato la casa dell’uomo trovandolo barricato al suo interno con un accetta e svariati coltelli, e dopo averlo convinto a calmarsi lo hanno arrestato con l’accusa di resistenza a pubblico ufficiale, porto abusivo d’armi oltre che di lesioni e danneggiamento all’auto dell’Arma.

Ultime notizie