sabato, 20 Agosto 2022

Scoperta truffa milionaria sul Reddito di Cittadinanza: nei guai Caf di Torino

Per 5 persone è stata emessa una ordinanza di custodia cautelare, a seguito delle indagini svolte dalla Guardia di Finanza in merito all'appropriazione indebita del reddito di cittadinanza. Nei guai dipendente di un patronato di Torino.

Da non perdere

Sono stati emessi 5 provvedimenti di custodia cautelare a seguito delle indagini condotte dalla Guardia di Finanza di Torino, in merito all’appropriazione indebita del Reddito di Cittadinanza da parte di alcuni cittadini stranieri. Secondo le indagini preliminari svolte dai militari, pare che alcuni cittadini rumeni abbiano falsamente dichiarato di essere residenti nel capoluogo Piemontese, con lo scopo di percepire il beneficio.

Attraverso ulteriori indagini le Fiamme Gialle hanno scoperto che queste domande venivano presentate da una dipendente di un patronato chiamato Ente Nazionale Assistenza Sociale ai Cittadini e grazie alla donna, 314 persone ne hanno beneficiato. Secondo l’accusa, la dipendente – insieme al marito – avrebbe trasmesso all’INPS documenti falsi per permettere ai richiedenti stranieri di percepire il beneficio nonostante. Documenti falsi volti a evitare la mancanza del requisito fondamentale della residenza in Italia da almeno 10 anni, di cui 2 continuativi. In aiuto della coppia sarebbero intervenuti altri 4 cittadini rumeni che avrebbero assunto il compito di mediatori tra il patronato e i beneficiari.

A seguito di questi accertamenti, il Gip di Torino ha emesso 5 ordinanze di custodia cautelare. Tra questi, 4 sono obblighi di firma presso la Polizia giudiziaria per i cittadini stranieri, mentre l’altra misura riguarda gli arresti domiciliari per la dipendente del patronato oltre al sequestro dei profitti per 7850 euro. Nonostante l’ingente sequestro di denaro, sembra che l’ammontare di tutte le somme percepite illegalmente si aggiri attorno a 1 milione e 400mila euro oltre alle somme ancora in fase di accertamento percepite dai 3mila possessori del Reddito di Cittadinanza.

Ultime notizie