sabato, 20 Agosto 2022

Guerra in Ucraina, iniziate le evacuazioni nel Donetsk. Kiev: “Aperti 1.451 procedimenti penali per crimini contro i bimbi”

"È iniziata l'evacuazione obbligatoria nel Donetsk; il primo treno con 136 passeggeri è arrivato a Kropyvnytsky", si legge in un comunicato diffuso via Telegram da Iryna Vereshchuk, vice primo ministro ucraino. L'esercito di Kiev ha liberato 1.054 insediamenti occupati dai soldati russi. Il Cremlino: "Erdogan si recherà a Sochi il 5 agosto per incontrare Putin".

Da non perdere

Mentre a Kherson e nella regione di Dnipropetrovsk si contano ancora le vittime degli attacchi russi di stanotte, nel Donetsk sono stati aperti i corridoi umanitari per mettere in salvo la popolazione. “È iniziata l’evacuazione obbligatoria; il primo treno è con 136 passeggeri è arrivato questa mattina a Kropyvnytsky“, si legge in un comunicato diffuso via Telegram da Iryna Vereshchuk, vice primo ministro ucraino e ministro per la reintegrazione dei territori temporaneamente occupati. “Abbiamo evacuato donne, bambini e anziani, c’erano molte persone a mobilità ridotta. Tutti sono stati accolti, tutti sono stati aiutati”, ha aggiunto. L’agenzia di stampa Ukrainian News Agency fa sapere che “tra i 200mila e i 220mila residenti dovranno essere evacuati nei prossimi giorni”.

Kiev: “Liberati più di mille insediamenti occupati”

Intanto prosegue a grandi falcate la controffensiva ucraina che, secondo il bilancio diramato dall’esercito di Kiev, pare sia riuscita a liberare più di un migliaio di insediamenti occupati dai soldati di Putin. La notizia è stata data dal vice capo dell’Ufficio del presidente ucraino, Kyrylo Tymoshenko, e riportata dall’agenzia Ukrinform. “Attualmente, un totale di 1.054 insediamenti è già stato liberato. In tutte le aree liberate dall’occupazione russa sono in corso lavori di recupero immediato”. Tymoshenko ha spiegato che nella regione di Zhytomyr sono in atto opere di ricostruzione delle infrastrutture e abitazioni danneggiate dai bombardamenti nemici. “Lo Stato si è impegnato a rimborsare le spese”, ha concluso il rappresentante ucraino.

Aperti 1.451 procedimenti penali per crimini contro i bambini

La macchina della giustizia ucraina si è messa in moto da mesi, iniziando a processare i primi soldati russi accusati di crimini di guerra. Il vice procuratore generale Ihor Mustetsa ha fatto sapere che il Tribunale di Kiev ha aperto 1.451 procedimenti penali per indagini sulle brutalità commesse contro i bambini ucraini: almeno 668 procedimenti riguardano violenze, tra cui lesioni, omicidi e stupri su minori, circa 777 casi di attacchi a strutture in cui vi erano bimbi, mentre un numero cospicuo di altri casi riguarda le presunte deportazioni forzate di giovani ucraini. I dati sono riportati dal Kyiv Independent.

Mosca conferma incontro tra Putin ed Erdogan

Venerdì 5 agosto il presidente russo, Vladimir Putin, e il suo omologo turco Recep Tayyip Erdogan si incontreranno a Sochi, sulle rive del Mar Nero. Il summit è stato confermato dal portavoce del Cremlino, Dmitry Peskov, ai giornalisti. “Il presidente turco Erdogan si recherà in visita di lavoro venerdì in Russia. I colloqui tra i due presidenti si svolgeranno a Sochi”. Peskov ci ha tenuto a precisare che si discuterà di questioni bilaterali e regionali, tra cui la complessa situazione ucraina. “Sarà una buona opportunità per confrontare l’efficacia del meccanismo per l’esportazione di grano dai porti ucraini“, ha affermato il portavoce russo.

Ultime notizie