sabato, 13 Agosto 2022

F1, Patrick Dempsey Adam Driver e Jack O’Connel nel cast del film su Enzo Ferrari

Diretto dal Premio Oscar Mann, il film vedrà la partecipazione di Adam Driver, Jack O'Connel, Patrick Dempsey e Penelope Cruz. Basato sul libro "The Man and the Machine", verrà ambientato durante l'estate del 1957.

Da non perdere

Sono ufficialmente iniziate, in un bagno di folla di curiosi, le riprese del film su Enzo Ferrari, diretto dal regista e fan della Rossa Michael Mann, con Adam Driver come attore di punta. La pellicola porterà sul grande schermo i luoghi che hanno reso celebre il Cavallino Rampante, come Maranello, Modena, Reggio Emilia, Novellara e Fiorano Modenese.

Ispirato al libro del 1991 “The Man and the Machine”, il film sarà ambientato nell’estate del 1957 e racconterà appunto la storia del “Commendatore”, interpretato dal Premio Oscar Adam Driver, celebre per “House of Gucci” dello scorso anno e “Storia di un matrimonio” del 2020. Al fianco di Driver ci saranno attricqi del calibro di Penelope Cruz e Shailene Woodley, rispettivamente nel ruolo della moglie Laura Garello e dell’amante Lina Lardi.

Spazio anche a Jack O’Connell, che rappresenterà il pilota Peter Collins, Sarah Gordon, Linda Christian e il celebre Patrick Dempsey, venuto alla ribalta grazie al ruolo di dottore in “Grey’s Anatomy”. Proprio Dempsey, da sempre amante del Motorsport e con un passato da pilota, non avrà bisogno di controfigure nell’interpretare Piero Taruffi, in scene impegnative come la 24 Ore di Le Mans.

La trama si dipanerà tra gli ostacoli dell’azienda e il matrimonio turbolento di Enzo Ferrari, alla vigilia della competizione Mille Miglia. Ci si ritroverà, nel corso del film, davanti ad un bivio: il trionfo del pilota di punta Taruffi e l’incidente di De Portago, che avrebbe definito il termine delle corse su strada.

Tanto entusiasmo per i fan della Ferrari e della settima arte, ma non solo. A non contenere l’entusiasmo c’è anche Prisca Taruffi, figlia del celebre pilota capace di vincere l’ultima edizione, 1957, della Mille Miglia a bordo della Ferrari 315S. “Quando ho saputo che Patrick Dempsey era stato scelto per interpretare mio padre ho provato una grande emozione e una grande gioia, anche perché oltre ad essere un grande pilota Taruffi era considerato un bell’uomo, e la scelta dell’attore lo conferma”.

Contattata dal costumista pluripremiato Massimo Cantini, Prisca Taruffi è stata colta di sorpresa, al punto di non riuscire quasi a crederci. “Mi ha contattato il costumista del film Massimo Cantini Parrini, vincitore di numerosi David di Donatello e candidato all’Oscar nel 2021 per “Pinocchio” e nel 2022 per il “Cyrano” di Joe Wright, che voleva capire che tipo di abbigliamento fosse solito usare mio padre in gara”.

Al termine delle riprese a Maranello, il cast di star convergerà in un appartamento degli anni ’40 a Reggio Emilia, scelto come abitazione del Commendatore. A confermare il tutto ci ha pensato il Comune, che ha già posizionato cartelli di modifica alla viabilità per “riprese cinematografiche in corso”.

Ultime notizie