sabato, 20 Agosto 2022

Emergenza siccità, viticoltura a rischio. Gli enologi: “Gravi problemi se non piove nei prossimi 10 giorni”

Il presidente di Assoenologi Cotarella ha espresso la sua preoccupazione per la viticoltura a causa della mancanza di piogge. Servirebbero 10 giorni di piogge per salvare la stagione della vendemmia.

Da non perdere

“Se nell’arco di dieci giorni avremo delle piogge, facciamo ancora in tempo a salvare la stagione, e se non dovesse avvenire allora avremo dei problemi”. A parlare è il presidente dell’Associazione Enologi Enotecnici Italiani, Riccardo Cotarella, il problema è quello sempre più grave dell’emergenza siccità; a suo dire senza piogge nei prossimi dieci giorni non si potrà recuperare la stagione della vendemmia.

“Assistiamo ormai da mesi all’assenza di pioggia. Abbiamo registrato solo delle locali piogge senza grande significato, che hanno la caratteristica di evaporare appena toccano terra” ha riferito preoccupato il presidente di Assoenologi. Le temperature sono simili a quelle della siccità del 2003, ma questa volta il caldo torrenziale non permette ai vitigni di fruttare nel migliore dei modi.

“La vite è una pianta molto resistente che dimostra di sapersi adattare a climi anche un po’ avversi, e nel complesso fino a oggi ha resistito abbastanza bene in tutta Italia” ha spiegato l’enologo. Sono necessarie diverse piogge nei prossimi giorni per garantire al terreno della pianta il mantenimento in vita degli acini dei grappoli che ha prodotto. “Se non dovesse piovere assisteremo al fenomeno in cui la pianta richiederà ai suoi acini la poca acqua che era riuscita a dargli. Questa è la peggiore di tutte le previsioni, speriamo che non si verifichi” ha concluso il presidente di Assoenologi.

Il cambiamento climatico sta mettendo a dura prova tutto il settore dell’agricoltura e della viticoltura. Per questo Cotarella ha rivendicato il ruolo degli enologi, che grazie al loro percorso di studio sono in grado di trovare delle soluzioni per alleviare gli effetti negativi del surriscaldamento globale.

Ultime notizie