venerdì, 19 Agosto 2022

Pallanuoto, Italia la World League è solo l’inizio. Barelli: “Obiettivo Europei di Spalato”

Dopo la vittoria di ieri sera contro gli Usa, che ha permesso al Settebello di conquistare un successo mai raggiunto prima, le attenzioni del Presidente Fin Barelli sono già rivolte ai prossimi impegni.

Da non perdere

Doveva essere solo un torneo di transizione. Se questo era il reale obiettivo di Sandro Campagna alla vigilia della World League 2022, possiamo dire che la transizione è riuscita alla grande. L’Italia della pallanuoto conquista l’unico trofeo che non era mai riuscita ad alzare e aggiorna il suo palmares. Il ct azzurro, dopo la prova di forza mostrata soprattutto durante la finale con gli Usa, con un risultato pressochè mai in discussione, ha così commentato il successo dei suoi uomini: “Abbiamo disputato una bellissima partita, soprattutto in fase difensiva. Abbiamo contenuto molto bene Hallock, con tanti giocatori che spesso si sono sacrificati in marcatura. All’inizio eravamo bloccati in attacco, ma poi ci siamo sciolti e abbiamo anche dominato. Potevamo vincere anche con un maggior numero di gol. Alla fine abbiamo accusato un po’ la stanchezza, direi fisiologica dopo tante partite ravvicinate”.

Il presidente della Federazione Nuoto Barelli

Paolo Barelli, presidente della Fin, ha così espresso tutta la sua soddisfazione: “Bravissimi. Complimenti a tutti, cominciando dal commissario tecnico Alessandro Campagna, proseguendo con il suo staff e arrivando ai giocatori, principali interpreti del lavoro tecnico, tattico ed atletico sostenuto quotidianamente. La squadra è stata allenata e preparata alla perfezione. Sono arrivati alla finale con gli Stati Uniti in condizioni eccellenti, dopo un mondiale e un common training in America ed hanno meritato di conquistare quello che rappresentava l’ultimo trofeo mancante nella bacheca azzurra: la World League”. Il numero uno della federazione ha aggiunto: “Questo nuovo successo dimostra, ancora una volta, che il sistema federale funziona. I nostri tecnici, atleti e dirigenti sono tra i migliori al mondo, tra i più richiesti ed esperti: di questo siamo orgogliosi. Dobbiamo andare avanti così. Prossimo obiettivo gli Europei a Spalato. Forza ragazzi”.

Ultime notizie