martedì, 16 Agosto 2022

Enna, danni all’erario per 1,7 milioni: citati in giudizio tre dirigenti del Consorzio di bonifica

La Guardia di Finanza ha accertato che il consorzio interessato, in tre anni dal 2012 al 2014, a fronte di contributi dovuti dai consorziati per circa 1,9 milioni di euro, ne ha incassati solo 200mila.

Da non perdere

Il Nucleo di Polizia Economico Finanziaria di Enna ha rilevato un danno erariale di 1,7 milioni per mano di enti pubblici della Regione addetti alla promozione e all’organizzazione degli interventi di bonifica del suolo e delle acque del territorio. Stando alla ricostruzione degli inquirenti, dirigenti del Consorzio e imprenditori avrebbero trattenuto i contributi destinati alle casse dell’amministrativo che dovevano servire per far fronte alle spese di gestione dell’ente stesso.

Dalla riesamina dei bilanci e dei documenti amministrativi contabili, è emerso che l’ammanco di queste risorse risale al periodo compreso tra il 2012 e il 2014. Le Fiamme Gialle hanno constatato che negli ultimi tre anni nelle casse del consorzio veniva registrato solamente un incasso di 200mila euro. Nei giorni scorsi sono stati citati in giudizio tre dirigenti, ritenuti responsabili del debito.

Ultime notizie