sabato, 20 Agosto 2022

Modena, presa a calci e pugni anche in gravidanza: arrestati compagno e suocera

Nella notte di venerdì 22 luglio, madre e figlio di 50 e 28 anni sono stati arrestati dai Carabinieri per aver picchiato, insultato e minacciato la compagna incinta dell'uomo. I due sono finiti in carcere, la donna è stata portata in ospedale con evidenti segni di violenza per controllare le condizioni del feto.

Da non perdere

Nella notte di venerdì 22 luglio, madre e figlio di 50 e 28 anni sono stati arrestati nel Modenese per aver picchiato, insultato e minacciato la compagna incinta dell’uomo. La vicenda è stata riportata dal Resto del Carlino di Modena. I primi a chiedere aiuto ai Carabinieri sarebbero stati i parenti della ragazza, che era costretta a chiedere il permesso alla suocera per qualunque cosa, incluso guardare la televisione.

Venerdì i Carabinieri sono entrati in azione dopo essere stati allertati dai vicini di casa, che avrebbero assistito alle violenze subite dalla giovane, di cui non si conosce l’età, presa a calci, pugni e schiaffi dal compagno e dalla suocera e colpita anche con un mestolo da cucina. La donna è stata portata immediatamente in ospedale per accertare le condizioni del feto, mentre lei mostrava evidenti segni delle violenze. Nell’interrogatorio di ieri, 25 luglio, svoltosi nel carcere di Modena, i due arrestati si sono avvalsi della facoltà di non rispondere. Eleonora Pirillo, il giudice che si è occupato della vicenda, ha convalidato l’arresto e ha disposto la custodia cautelare in carcere.

Ultime notizie