martedì, 9 Agosto 2022

Modena, accusa malore mentre lavora sul tetto: morto imprenditore edile 67enne

Un uomo di 67 anni, intento a ultimare alcuni lavori di efficientamento energetico assieme agli altri colleghi sul tetto di uno stabile di Via Primula, avrebbe accusato un malore improvviso e si sarebbe accasciato prima di morire. La vittima è stata riportata a terra con l'ausilio dell'autoscala. 

Da non perdere

Continua a crescere in maniera esponenziale il numero di morti bianche. Questa volta, la tragedia si è consumata nel Comune di San Donnino, nel Modenese, dove un imprenditore di 67 anni è deceduto a seguito di un malore improvviso, probabilmente per il caldo estremo, mentre era al lavoro. È successo nella tarda mattinata di ieri, 25 luglio. A quanto pare l’uomo, intento a ultimare alcuni lavori di efficientamento energetico assieme agli altri colleghi sul tetto di uno stabile di Via Primula, avrebbe accusato un malore improvviso e si sarebbe accasciato a terra prima di morire. Sul posto, l’immediato intervento dei sanitari del 118 insieme ai Vigili del Fuoco e al personale dell’Ausl. Purtroppo, per il 67enne non c’è stato nulla da fare. La vittima è stata riportata a terra con l’ausilio dell’autoscala.

Ultime notizie