sabato, 20 Agosto 2022

Napoli, 15enne accoltellato “senza motivo” nella zona universitaria: caccia aperta all’aggressore

Il 15enne non è ancora fuori pericolo. I sanitari dell'Ospedale del Mare lo hanno sottoposto a due operazioni. Stando al racconto dei testimoni l'aggressore ha spostato la ragazza vicina al 15enne e lo ha accoltellato.

Da non perdere

Una passeggiata in compagnia di amici in una calda sera d’estate si è trasformata in un incubo per un 15enne incensurato di Marano, accoltellato all’addome nella zona universitaria di Napoli “senza motivo” intorno alle 23 di sabato scorso. Il ragazzino camminava nel vicoletto Secondo San Giovanni Maggiore, in pieno centro storico e nel cuore della movida partenopea, quando è stato aggredito senza ragione da un uomo di colore, alto oltre un metro e novanta e vestito con una tuta invernale di colore blu. Stando alle testimonianze degli amici presenti al momento dell’accaduto, l’aggressore sarebbe sopraggiunto di corsa, alle spalle della vittima, spostando immediatamente la ragazza che si trovava accanto al 15enne e ferendo invece quest’ultimo con una coltellata all’addome. Il giovane è stato immediatamente soccorso dagli amici e da due persone di passaggio che hanno provveduto a chiamare i Carabinieri e il 118.

Inizialmente la vittima è stata trasportata all’ospedale Pellegrini, dove è stata sottoposta a un primo intervento chirurgico. Qui i medici si sono accorti di quanto fossero gravi le condizioni cliniche del ragazzo, tanto da rendersi necessario il trasferimento all’Ospedale del Mare per una seconda operazione. Il 15enne sarebbe ancora fuori pericolo, ma starebbe reagendo bene alle cure; la prognosi per ora resta riservata. Gli inquirenti hanno immediatamente aperto la caccia all’aggressore. Gli investigatori stanno acquisendo i filmati delle telecamere di videosorveglianza disposte nella zona per provare a risalire alle immagini del colpevole. Secondo le prime ricostruzioni non si sarebbe trattato né di una rapina né di una resa dei conti tra baby bang, ma di un’aggressione priva di motivazioni.

Ultime notizie