martedì, 16 Agosto 2022

Cagliari, Carabinieri chiedono la patente ma li colpisce a calci e pugni: arrestato 41enne

Il 41enne si sarebbe mostrato nervoso al controllo dei Carabinieri, non avrebbe esibito tutti i documenti richiesti e avrebbe colpito un militare con un pugno. Dovrà rispondere di resistenza, oltraggio al Pubblico Ufficiale, lesioni e detenzioni di armi atti a offendere.

Da non perdere

Un uomo di 41 anni è stato posto agli arresti domiciliari per resistenze, oltraggio al Pubblico Ufficiale, lesioni personale e porto ingiustificato di oggetti atti a offendere. È quanto accaduto a Cagliari la notte scorsa. L’uomo si è ribellato all’alt dei Carabinieri, colpendo con un pugno un militare.

La vicenda

Fermato dai militari dell’Arma per un controllo, il 41enne con a bordo due passeggeri, si è mostrato da subito infastidito e, secondo la ricostruzione fatta dai Carabinieri, alla richiesta di esibire i documenti, ha presentato solo la carta di identità e quella di circolazione. All’ulteriore richiesta di mostrare la patente di guida, l’uomo avrebbe posto resistenza e avrebbe sferzato un pugno al volto a uno dei militari che stava tentando di aprire dall’interno la portiera dell’auto. E ha poi continuato a inveire contro le Forze dell’Ordine con calci e pugni, tanto da costringere il capo servizio a estrarre la pistola elettrica. Proprio il capo servizio è stato portato in ospedale e ha riportato ferite guaribili in 6 giorni. Nel corso della perquisizione dell’auto sono state trovate una roncola di acciaio e un tubo di acciaia della lunghezza di 40 centimetri, nascosti dietro il sedile posteriore.

Ultime notizie