venerdì, 19 Agosto 2022

Trapani, patrimonio spropositato rispetto ai redditi dichiarati: sequestrati beni per oltre 300mila euro

Il Tribunale di Trapani ha disposto il sequestro di immobili, veicoli, conti correnti e quote sociali per un valore totale di oltre 300mila euro. Le attente indagini dei Carabinieri e della Guardia di Finanza hanno riportato una "sproporzione" tra i redditi dichiarati e il patrimonio posseduto dalla famiglia pacecota.

Da non perdere

Nella giornata di oggi, venerdì 22 luglio, la Guardia di Finanza e i Carabinieri di Trapani hanno sequestrato beni mobili e immobili per un valore di oltre 300mila euro nei confronti di un noto pregiudicato del comune di Paceco, in provincia di Trapani. Dalle indagini effettuate dalle Fiamme Gialle e dai Carabinieri si è scoperta una rilevante incongruenza tra i redditi effettivamente dichiarati dal nucleo familiare pacecoto e il patrimonio in loro possesso. Alcuni di questi beni risultano intestati ai membri della famiglia, anche se sembrerebbero rientrare tra gli interessi di un solo soggetto.

Si tratta di un uomo dall’identità già nota alle Forze dell’Ordine per reati commessi in precedenza tra cui traffico e spaccio di sostanze stupefacenti e contrabbando di tabacco lavorato estero. Inoltre, il soggetto in questione, sarebbe conosciuto come una persona violenta e pericolosa a causa di gravi delitti commessi dallo stesso. Dopo un’attenta attività investigativa, il Tribunale di Trapani ha disposto il sequestro di un importante patrimonio costituito da 2 immobili situati a Paceco, 11 veicoli, 2 conti correnti e diverse quote sociali per un valore di oltre 300mila euro. 

Ultime notizie