venerdì, 12 Agosto 2022

Valsamoggia, aggressione in istituto di accoglienza per minori: ferito 17enne

La lite sarebbe avvenuta per motivi legati all'uso del bagno. L'aggressore si sarebbe diretto nella sua stanza per recuperare l'arma e utilizzarla contro un suo coetaneo, che ha riportato ferite da taglio alla mano sinistra.

Da non perdere

Nella giornata di sabato pomeriggio, un ragazzo di 17 anni di origini albanesi, ha aggredito un suo coetaneo con un coltello in seguito a una lite. Entrambi sono ospiti di un centro di accoglienza per minori non accompagnati e la lite sarebbe scoppiata proprio al suo interno. Il motivo riguarderebbe l’uso del bagno: il 17enne infastidito dall’altro ospite, si sarebbe diretto nella sua stanza dove, una volta recuperata l’arma, si è scagliato contro quest’ultimo ferendolo alla mano. Ad allertare le forze dell’ordine è stato uno degli educatori che, sentendo le urla provenienti dal corridoio, si è accorto che uno dei due aveva una mano ferita e sanguinante. Durante la perquisizione, i carabinieri non sono riusciti a recuperare il coltello e il 17enne a quel punto ha dichiarato di essersene liberato gettandolo nel WC. L’aggressore, dunque, è stato accusato dal Tribunale per i Minorenni di porto abusivo di armi e lesioni personali aggravate. Il ragazzo ferito, invece, è stato accompagnato immediatamente all’ospedale di Bazzano e dimesso con una prognosi di 12 giorni. 

Ultime notizie