sabato, 20 Agosto 2022

Stati Uniti, sparatoria in Indiana: 4 morti attentatore ucciso da un passante

L'attacco è avvenuto domenica in un centro commerciale di Greenwood, Indiana. La sparatoria si è conclusa quando un uomo ha colpito a morte l'aggressore.

Da non perdere

Tre persone sono state uccise in un centro commerciale a Greenwood, Indiana, nel mezzo di una sparatoria che si è conclusa quando un uomo ha sparato a morte l’attentatore. Secondo il rapporto delle Forze dell’Ordine, altre due persone sono state ricoverate in ospedale. Si tratterebbe di una ragazza di 12 anni che ha subito una ferita molto lieve alla schiena e un’altra persona in condizioni stabili.

Le parole del sindaco

La sparatoria sarebbe iniziata quando un uomo armato di fucile e diversi caricatori di munizioni è entrato nella food court del centro commerciale e ha iniziato a sparare, come riferito dal capo Jim Ison del dipartimento di Polizia di Greenwood. Le autorità non hanno indicato il motivo della sparatoria e non hanno identificato ancora l’identità dell’assalitore.

Sono stato un agente di Polizia per gran parte della mia vita“, ha detto in un’intervista il sindaco di Greenwood, Mark Myers. “Tuttavia, questo è incredibilmente scioccante, non solo per me ma per tutta la nostra comunità“.

Il giustiziere

Sembra che un buon samaritano armato abbia osservato la sparatoria in corso e abbia sparato all’attentatore”. Queste sono le parole del capo della Polizia Ison rivolte all’uomo che sparando l’assalitore ha messo fine agli attimi di terrore nel centro commerciale. Il “buon samaritano” è stato identificato come un uomo di 22 anni della contea di Bartholomew, che portava legalmente una pistola. Anche il sindaco Myers ha elogiato le azioni dell’uomo: “Qualcuno che chiamiamo il ‘buon samaritano’ è stato in grado di sparare all’aggressore e fermare ulteriori spargimenti di sangue. Sono grato per la sua azione rapida ed eroismo in questa situazione“.

Ultime notizie