martedì, 9 Agosto 2022

Oregon 2022, Jacobs saluta il Mondiale di atletica: “Scelta dolorosa”. Italiani in gara e medagliere

Nella notte italiana il comunicato della Fidal che gela gli appassionati di atletica. " Quadro clinico che può mettere a rischio l’integrità muscolare e portare a lesioni". Elena Vallortigara raggiunge la finale del salto in alto.

Da non perdere

“Una scelta dolorosa. Sono costretto a interrompere la corsa nonostante abbia voluto in ogni modo essere qui a Eugene e confrontarmi con i miei avversari. Non c’è niente che io ami di più che correre e gareggiare. Sono un combattente ed è con questo spirito che avevo deciso di non mancare l’appuntamento con i Mondiali. Ma adesso, per non rischiare un infortunio più serio, devo rimandare il confronto alle prossime gare importanti, dopo un recupero pieno. Agli italiani e ai miei fan faccio questa promessa: ce la metterò tutta per continuare a farvi sognare”. Così Marcell Jacobs ha commentato attraverso i social ufficiali la decisione di non partecipare alla semifinale dei 100m, gara che ha visto poi trionfare Kerley e assegnare l’intero podio agli Usa. Lo sprinter di El Paso salterà ovviamente anche la 4×100. In dubbio anche la sua partecipazione agli Europei di Monaco.

IL COMUNICATO DELLA FIDAL

“L’atleta nel corso della batteria dei 100m ha accusato contrattura a carico del grande adduttore della coscia destra che comunque gli ha permesso di concludere la performance. Subito dopo la gara è stato impostato un protocollo di terapia che ha portato alla decontrazione muscolare immediata. Nei test clinici condotti nella mattinata di oggi, la contrattura muscolare, seppure in maniera minore, rimaneva presente, per cui si è deciso di eseguire esami ecografici in statica ed in dinamica per valutare la reazione della componente muscolare. L’esame non ha mostrato lesioni muscolari, ma ha evidenziato in contrazione una zona di stasi ematica loco regionale a carico del grande adduttore della coscia destra. Essendo questo un quadro clinico che può mettere a rischio l’integrità muscolare e portare a lesioni, si è deciso di non consentire la partecipazione alla gara di questa sera”.

OK VALLORTIGARA E DOSSO. OGGI PONZIO PER LA MEDAGLIA

Elena Vallortigara è in finale nel salto in alto. L’atleta di Schio è apparsa in gran forma; raggiunta la misura di 1,93 senza errori anche nei precedenti tentativi. L’appuntamento con le medaglie è fissato nella notte tra martedì e mercoledì. Va avanti anche Zaynab Dosso, che raggiunge la semifinale dei 100m donne (in programma stanotte alle 2,30) piazzandosi terza nella sua batteria con il tempo di 11″26. Niente da fare per Gaia Sabbatini, addirittura squalificata per una spinta nella semifinale dei 1500. Eliminati anche Lambrughi nei 400 ostacoli e Ottavia Cestonaro nel salto triplo. Nel programma di oggi concrete speranze di medaglia per Nick Ponzio, impegnato nella finale del lancio del peso. Proverà a sorprendere anche la Fantini nel lancio del martello. Nei 400m sarà il momento di Edoardo Scotti e Davide Re, tra le donne invece in pista Alice Mangione.

IL MEDAGLIERE

1 USA 2 1 2 5
2 Polonia 1 2 0 3
3 Cina 1 1 1 3
4 Giappone 1 1 0 2
5 Etiopia 1 0 0 1
5 Perù 1 0 0 1
5 Repubblica Dominicana 1 0 0 1
8 Kenya 0 1 1 2
8 Paesi Bassi 0 1 1 2
10 Grecia 0 1 0 1
11 Norvegia 0 0 1 1
11 Svezia 0 0 1 1
11 Svizzera 0 0 1 1
# Totale 8 8 8 24

Ultime notizie