venerdì, 12 Agosto 2022

Inter, curva in fermento e società al lavoro: si punta a rinforzare le casse e la rosa

Tutto pronto per l'amichevole contro il Monaco, mentre Marotta prova a non cedere: Škriniar vale 70 milioni, Pinamonti 20. Intanto Nike ne garantisce 25 a stagione.

Da non perdere

Tanta voglia di Inter. La voglia della curva nord, la voglia dei tifosi, la voglia del prossimo acquisto Bremer, la voglia del neo-arrivato Asllani. Si affaccia così il pre-partita contro il Monaco, allo stadio di Ferrara stasera alle 20.30. Il cuore dell’Inter ha accolto la squadra a Rho, da dove è partita per l’Emilia-Romagna, e il cuore del futuro difensore centrale batte per il nerazzurro: il brasiliano vuole la Beneamata. Il vice-Brozović, invece, non solo sta già stupendo (è vero: siamo ancora alle amichevoli) ma ha già dichiarato il suo amore per quei colori, dalla leggendaria notte di Madrid contro il Bayern Monaco. La notte dell’ultima Coppa dei Campioni del Biscione.

E però, da un’altra parte, ci troviamo ai possibili saluti. Il saluto di Sánchez – Re di Supercoppa –, il saluto di Škriniar – la grinta delle ultime Inter –, il saluto di Pinamonti, la punta in fase di crescita. Nessuno dei tre, nel sabato contro i biancorossi francesi, toccherà il campo. Le pretendenti restano, rispettivamente, in attesa: Paris Saint-Germain, Atalanta, Monza, Sassuolo; mentre il cileno aspetta la buonuscita della società di viale della Liberazione. Così l’Inter si avvia alla prima amichevole di rilievo: il Monaco esordirà in Ligue 1 sabato 6 agosto alle 17. E mentre Marotta prova a far quadrare i conti – Škriniar vale 70 milioni, Pinamonti 20 –, lo sponsor tecnico Nike garantirà 25 milioni a stagione ai forzieri della famiglia Zhang. Così il popolo nerazzuro si augura un super-attacco, con l’arrivo di Dybala, e una super-difesa, col beniamino slovacco ancora con gli stessi colori sulla pelle.

Ultime notizie