martedì, 9 Agosto 2022

Caserta, sequestrati 53mila litri di GPL: 14 persone indagate per frode

Scoperto il commercio illecito di gas propano liquido tra la Campania e la Sardegna: 14 persone sono state indagate per frode, appropriazione indebita e attentati alla sicurezza dei trasporti. Sequestrato un deposito nella provincia di Caserta.

Da non perdere

Nella giornata di giovedì 14 luglio le Fiamme Gialle di Frosinone e Cagliari hanno sequestrato un deposito di gas propano liquido nella provincia di Caserta. Nell’edificio erano conservate più di 8mila bombole vuote e 53mila litri di GPL destinati al commercio illecito tra la Campania e la Sardegna. L’attività era gestita da due società che operavano nelle due regioni. Sono 14 le persone attualmente indagate per frode nell’esercizio del commercio, appropriazione indebita, falsità materiale commessa dal privato, attentati alla sicurezza dei trasporti e inosservanza di norme sulla sicurezza della navigazione.

Le indagini

Dalle indagini è emerso che un deposito della Sardegna si era appropriato di circa 100mila contenitori vuoti appartenenti ad aziende note del settore. Successivamente queste bombole venivano riverniciate con un colore diverso rispetto quello originale in un deposito della Campania. Qui i recipienti venivano riempiti con un quantità di GPL inferiore a quella dichiarata. Infine contenitori venivano nascosti negli autocarri imbarcati sulle navi cargo per poi essere spediti agli acquirenti finali.

Ultime notizie