sabato, 20 Agosto 2022

Ddl Concorrenza, scioperi e rivolte dei tassisti a Roma Milano e Torino: Polizia blinda Palazzo Chigi

Nelle più grandi città italiane ci sono scioperi e rivolte dei tassisti per l'abolizione dell'articolo 10 del Ddl Concorrenza. A Roma i manifestanti si sono riversati in via del Corso con petardi e fumogeni.

Da non perdere

Roma, Milano e Torino sono investite oggi dagli scioperi e dalle rivolte dei tassisti contro il Decreto Concorrenza, in particolare l’articolo 10, che prevede la liberalizzazione del settore. Se nelle città del Nord le proteste sono pacifiche, occupando con le auto le piazze, come nel caso di Torino, a Roma la situazione è ben diversa. I manifestanti si sono riversati in via del Corso con petardi, fumogeni e slogan contro Draghi e Uber, mentre la Polizia ha blindato Palazzo Chigi e le zone limitrofe.

Come già espresso dalle organizzazioni sindacali dei tassisti in una lettera aperta alle istituzioni e alla società civile, “chiediamo che il Governo stralci l’articolo 10 del Ddl Concorrenza e apra subito un tavolo di confronto con tutti gli attori interessati. Come alla luce di quanto già accaduto e in funzione di ciò che ulteriormente emerge dall’inchiesta Uber Files, gli operatori del comparto taxi non sono assolutamente disposti ad accettare che le regole del loro lavoro vengano riscritte attraverso una delega che non comporta un loro coinvolgimento diretto e dell’intero Parlamento”.

Ultime notizie