venerdì, 12 Agosto 2022

Tour de France, Durbridge costretto al ritiro: è positivo al covid

Risultato positivo al covid e costretto al ritiro anche Luke Durbridge. Sale a 6 il numero dei corridori positivi al covid-19, dopo i test effettuati ieri.

Da non perdere

Stamane, Luke Durbridge è risultato positivo al covid ed ha annunciato il suo ritiro dal 109esimo Tour de France. L’australiano è il quarto corridore a dover abbandonare la competizione, a causa del coronavirus, dopo il norvegese Vegard Stake Laengen, compagno di squadra della maglia gialla Tadej Pogacar, il francese Geoffrey Bouchard e Guillaume Martin. L’annuncio è arrivato tramite il suo team, BikeExchange, poco prima che iniziasse la decima tappa a Morzine.

Il comunicato del team

“Purtroppo questa mattina Durbridge è risultato positivo al Coronavirus. Durbridge ha sintomi lievi e non inizierà la 10/a tappa”, ha annunciato la BikeExchange, un team i cui leader sono l’australiano Michael Matthews e l’olandese Dylan Groenewegen.

Costretto al ritiro anche il neozelandese George Bennet. Lo ha reso noto il team EAU, tramite il direttore medico della squadra, Adrian Rotunno: “George ha mostrato alcuni sintomi e, secondo il nostro protocollo, è stato testato, con risultato positivo. Di conseguenza non prenderà parte alla tappa”. La positività di Bennet rappresenta un problema anche per la maglia gialla, Tadej Pogacar, che contava sul neozelandese per le tappe di montagna.

Nel team di Pogacar, positività riscontrata anche per il polacco Rafal Majka. Terzo componente del team EAU, dopo Bennet e Stake Laengen. A differenza di questi ultimi, il corridore ha una carica virale molto bassa e non viene ritenuto contagioso per i colleghi.

Le parole di Adrian Rotunno su Majka

“Come da nostri protocolli interni, Rafal Majka è stato testato per il Covid-19 e questa mattina ha restituito un risultato positivo. È asintomatico e, analizzando la sua PCR, è stato riscontrato un rischio molto basso di infettività, simile al caso di Bob Jungels all’inizio della gara”.

Il corridore lussemburghese, che ha trionfato domenica nella prima tappa alpina, aveva avuto l’ok per gareggiare, nonostante la positività al covid, proprio per la sua carica virale bassa. Sale dunque a 6 il totale dei corridori che hanno abbandonato la gara dopo la positività al covid.

Ultime notizie