venerdì, 12 Agosto 2022

Perugia, litiga con un ucraino e lo accoltella: arrestato cittadino russo in centro di accoglienza

La discussione tra i due sarebbe nata per una diversa visione politica, sfociata in un accoltellamento. Le condizioni del ferito non sono gravi, mentre l'aggressore è stato arrestato.

Da non perdere

Finisce con un accoltellamento una lite nata a causa di una visione politica diversa tra un cittadino russo e uno ucraino presso il Centro di Accoglienza Diocesiano di Perugia. A intervenire sul posto la Polizia di Stato che hanno trovato i sanitari del 118 dell’ospedale Santa Maria della Misericordia intento a soccorrere la vittima, ferita al torace con un grosso coltello da cucina. Grazie all’aiuto del personale della struttura, gli agenti sono riusciti ad acquisire elementi utili a rintracciare l’autore dell’accoltellamento.

L’uomo, un cittadino russo classe ’48, è stato trovato in poco tempo presso un’area boschiva nei pressi dell’edificio. Il 74enne, che si è mostrato subito collaborativo, è stato accompagnato in Questura per gli accertamenti di rito, quando ha accusato un malore ed è stato soccorso dai sanitari che lo hanno portato presso l’ospedale più vicino. Successivamente è stato arrestato con l’accusa di tentato omicidio e lesioni personali aggravate. La vittima, invece, non è in pericolo di vita ed è attualmente ricoverata presso l’Ospedale di Perugia. La Squadra Mobile della Questura di Perugia ha avviato le indagini per ricostruire l’esatta dinamica dei fatti.

Ultime notizie