martedì, 9 Agosto 2022

Oregon 2022, attesa per le condizioni di Jacobs: Fred Kerley è il nemico numero uno

Già dal 15 luglio in pista Marcell Jacobs ai Mondiali di Eugene 2022, in Oregon. Dopo le vicissitudini legate al suo infortunio, il campione olimpico dovrà dimostrare di essere ancora l'uomo più veloce al mondo.

Da non perdere

Cresce giorno dopo giorno l’attesa per rivedere in pista l’uomo più veloce del mondo, il campione olimpico Marcell Jacobs ai mondiali di Eugene (Oregon, USA) che si svolgeranno dal 15 al 24 luglio. Si parte venerdì 15, e l’atleta azzurro arriva all’evento internazionale con non poche difficoltà. L’azzurro è in Oregon da un mese, ma arriva al primo appuntamento clou senza aver sfidato rivali di livello. Dopo Tokyo ha corso i 100 solo quattro volte, tutte in Italia, senza ottenere il riscontro cronometrico desiderato. L’infortunio di primo grado al bicipite femorale della gamba sinistra, riscontrato a Savona, ma scoperto più in là nel tempo, costringe Marcell a dare forfait agli eventi di Diamond League a Eugene e al Golden Gala di Oslo. Dopo il via libera dei medici, il 16 giugno, Jacobs torna in pista e vince il quinto titolo italiano agli Assoluti di Rieti. Dopo aver rinunciato anche alla Diamond League di Stoccolma, il campione italiano ritiene di aver recuperato al meglio per la competizione in Oregon.

Jacobs dovrà essere bravo a raccogliere il guanto di sfida lanciatogli da Fred Kerley. Lo statunitense, nei Trials in Usa, ha migliorato il primato mondiale stagionale sui 100m, con il suo 9”76, candidandosi come avversario numero uno di Marcell. La prima batteria dei 100 è in programma nella notte italiana tra il 15 e il 16 luglio, mentre semifinale e finale saranno ventiquattr’ore più tardi. È più che mai una corsa contro il tempo, ma il campione olimpico intende rispondere presente.

I primi appuntamenti con gli Azzurri ai Mondiali in Oregon

da fidal.it

Ultime notizie