venerdì, 19 Agosto 2022

Sarita, esce oggi il nuovo video “Pequeño Vals Vienés”: cover di Leonard Cohen su liriche di Garcia Lorca

Il videoclip mette in primo piano l'appassionata interpretazione dell'artista italo-argentina, impreziosita da una dolce melodicità e dall'accompagnamento alla chitarra classica di Giuseppe De Trizio, alla chitarra elettrica di Adolfo La Volpe e alle percussioni di Francesco De Palma.

Da non perdere

Esce oggi il nuovo video di Sarita, una raffinata e intensa cover del brano di Leonard Cohen realizzato sulle liriche di Garcia Lorca. Pubblicato da Egea Records Le Vele con la regia di Marco Agostinacchio, il videoclip mette in primo piano l’appassionata interpretazione dell’artista italo-argentina, impreziosita da una dolce melodicità e dall’accompagnamento alla chitarra classica di Giuseppe De Trizio, alla chitarra elettrica di Adolfo La Volpe e alle percussioni di Francesco De Palma.

Ambientato in una splendida villa situata in Terra di Bari, l’opera di Agostinacchio crea un perfetto amalgama fra l’ispirazione dell’artista spagnolo e la matrice sonora dell’album “A Flor De Piel” in cui il brano è contenuto, un incrocio creativo che è anche alla base del meticciato che Sarita ha realizzato con la pubblicazione del suo disco di debutto. La poesia è inclusa nel libro “Poeta en Nueva York”, uno dei più interessanti libri di poesia di Lorca, pubblicato per la prima volta in Messico e negli Stati Uniti nel 1940, quando ormai l’autore era già stato brutalmente ucciso nella Guerra civile spagnola. Il “Piccolo valzer viennese” è però una poesia d’amore, amore profondo e disperato.

Sarita propone dunque la sua personalissima versione del brano riuscendo a trasportare l’ascoltatore nelle maglie dei sentimenti più romantici, malinconici e sensuali.Cristallino, appassionato, multiforme e ammaliante, il debut album di Sarita è una rivelazione per chiunque ami la composizione d’autore e la world music. Edito dalla casa discografica Le Vele Egea Records e sostenuto dal contributo di Puglia Sounds, “A flor de piel” è il disco che rivela la straordinaria bravura di Saritacantante italo-argentina con natali pugliesi, che volge lo sguardo ai grandi del passato. L’album si propone di indagare la musica d’autore e popolare del “Sud del mondo”, unendo gli stilemi locali con gli afflati latino-americani, in un concentrato elegante di suoni acustici che si avvolge intorno all’intensa voce di Sarita Schena.

Dovendo affrontare un repertorio importante – che si sposta da Armando Tejada Gómez a Federico García Lorca, da Simón Díaz a Tomás Méndez, dalla tradizione messicana a quella catalana – si è scelto di lavorare con cura a degli arrangiamenti armonici e melodici, in grado di esaltare la carica espressiva della voce di Sarita. Un disco “blue”, intenso, estatico, sempre in bilico tra jazz, raffinata canzone d’autore e world music, accostando timbri sonori e pastose evoluzioni accordali.
 
«Il nostro progetto», spiega Sarita, «nasce dall’idea di proporre un viaggio tra musica e parole che racconti il “Sud del mondo” e in particolar modo l’Italia, la tradizione del Tango e del Sud America. Abbiamo voluto affrontare un repertorio che spazia da composizioni di autori latini di origine italiana come Piazzolla, Magaldi e D’Arienzo al fianco di autori sudamericani come Bola de Nieve, Gomez, Chavela Vargas. Generi di frontiera, epopee sonore legate a filo doppio dalla storia e dalla vocazione poetica intensa. Il proposito di questo progetto è quello di omaggiare nel linguaggio della musica e dei ricordi, della nostalgia e della memoria storica, tutta quella comunità che oggi si ritrova a doversi confrontare e a dover condividere le medesime difficoltà culturali, legate ad un passato fatto di contaminazioni culturali, di influenze migratorie e di crescita sociale, nonché un futuro che deve basarsi sulla forza e sulla costante ricerca di affettuoso contatto nel passato.
Le date del tour sostenute da Puglia Sounds
27 luglio • MODENA
28 luglio • MILANO Palazzo Reale
29 luglio • CASATENOVO Curt di Malurett a Valaperta
30 luglio • CORNATE D’ADDA Ex Centrale Elettrica
31 luglio • CAMUGNANO (BO) itinerario Crinali

Ultime notizie