mercoledì, 17 Agosto 2022

Marmolada, i morti salgono a 9: ancora 5 da identificare

I soccorritori hanno trovato e recuperato i resti di altri alpinisti travolti dalla valanga di ghiaccio: salgono a 9 i corpi, due in più rispetto a ieri, tra cui 4 riconosciuti dai parenti e 5 ancora non identificati. Continuano le ricerche sul luogo della tragedia.

Da non perdere

Le vittime della tragedia della Marmolada salgono a 9, due in più rispetto a ieri, tra cui 4 riconosciute dai parenti e 5 ancora non identificate. Al momento vi sono 7 persone ferite, quattro delle quali ricoverate all’ospedale di Trento e tre in altri nosocomi del Veneto. L’ultimo bilancio è stato diffuso dal presidente della Provincia di Trento Maurizio Fugatti. I soccorritori hanno trovato e recuperato i resti di altri alpinisti travolti dalla valanga di ghiaccio. L’ipotesi è che si tratti degli escursionisti di un’unica cordata. Tuttavia, in attesa degli accertamenti del caso, continuano le ricerche sul luogo della tragedia che ha interessato il ghiacciaio della MarmoladaAnche questa mattina, 6 luglio, quattro droni sono in volo sul ghiacciaio per tentare di individuare gli escursionisti ancora dispersi. I due droni della Soccorso alpino veneto e gli altri due dei Vigili del Fuoco di Trento perlustreranno tutta la zona, in cui è avvenuta la frana, che domenica 4 luglio, ha travolto alcuni alpinisti mentre stavano salendo lungo la via normale.

Impegnati nelle ricerche, oltre agli occhi volanti, anche due operatori della Guardia di Finanza a capanna Ghiacciaio. Si continua inoltre a trasportare materiale tecnologico necessario per l’intervento “vista e udito” di una squadra di soccorritori che insieme alle Unità cinofile, giovedì 7 luglio potrebbe avviare nuove ricerche sul ghiacciaio. La neve nella parte bassa del luogo in cui è crollata parte del ghiacciaio si sta sciogliendo, quindi a causa della presenza di polvere e pietrisco i droni non potrebbero individuare chiaramente possibili resti o attrezzature degli alpinisti scomparsi. Tra oggi e domani, inoltre, sono previsti forti temporali e questo potrebbe agevolare le ricerche. La pioggia infatti potrebbe ripulire le superfici e consentire una visuale migliore ai soccorsi.

Ultime notizie