sabato, 13 Agosto 2022

Guerra in Ucraina, bandiera Ue nella Rada di Kiev. Lavrov: “Nato cerca sempre nemico esterno”

La bandiera Ue è stata issata accanto a quella ucraina nella Rada di Kiev. Il presidente del Parlamento, Ruslan Stefanchuk: "L'obiettivo è la piena adesione all'Ue". Zelensky: "Strada per membership non deve durare anni". Lavrov: "La Nato è alla ricerca costante di un nemico esterno per preservare la ragion d'essere".

Da non perdere

Dopo le dichiarazioni di Ursula Von der Leyen, intervenuta in videoconferenza al Parlamento di Kiev, il presidente Zelensky ha dichiarato che la strada dell’Ucraina verso la membership dell’Ue non dovrebbe “durare anni o decenni”. Subito dopo è stata issata la bandiera blu con le 27 stelle dorate, quella dell’Unione Europea, accanto a quella nazionale. Il presidente della Rada di Kiev, Ruslan Stefanchuk: “Il nostro obiettivo è la piena adesione all’Ue”. Lavrov, invece, sostiene che “la Nato sia sempre alla ricerca di un nemico esterno per preservare la raison d’être“.

Zelensky: “Servono tempi ristretti per la membership Ucraina-Ue”

Dopo l’intervento con annessa standing ovation per la presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, Zelensky ha scritto su Telegram che oggi, insieme al presidente del Parlamento ucraino Ruslan Stefanchuk e al premier, “abbiamo firmato una dichiarazione congiunta“, sintomo di unità di tutte le parti del Governo e della determinazione per raggiungere l’obiettivo strategico della “membership piena nell’Unione Europea“. Ha poi aggiunto che questa strada non dovrebbe “durare anni o decenni”. Infine, ha affermato che Kiev lavorerà affinché la sua parte di lavoro “sia perfetta” e “i nostri amici dell’Ue possano prendere un’altra decisione storica per noi in modo consolidato e rapido”.

Bandiera Ue issata accanto a quella Ucraina in Parlamento

Da oggi, la Rada ucraina avrà la bandiera blu con 27 stelle dorate accanto a quella nazionale. L’atto è stato compiuto da Zelensky e dal presidente del Parlamento, Ruslan Stefanchuk. Questo gesto è sinonimo di “piena adesione nell’Ue“. Stefanchuk ha aggiunto: “Comprendiamo che l’accesso non sarà immediato ma condivideremo questa strada con l’Europa”.

Lavrov: “La Nato cerca costantemente un nemico esterno”

Il ministro degli Esteri russo, Seregy Lavrov, durante un incontro con gli studenti e i docenti dell’Università Statale bielorussa ha affermato che “la Nato è sempre alla ricerca di un nemico esterno, in gran parte a causa della necessità di preservare la propria raison d’être (ragion d’essere), scomparsa quando l’Organizzazione del Trattato di Varsavia e l’Unione Sovietica hanno cessato d’esistere”. Ha anche sottolineato che molti politici e analisti occidentali riconoscono questa costante ricerca da parte della Nato.

Ultime notizie