venerdì, 19 Agosto 2022

Tortona, praticava il “lifting chilometrico”: arrestato commerciante di auto usate

L'uomo, denunciato per truffa e frode, modificava i dati delle centraline, arrivando a scalare anche 100 mila chilometri. Dopo aver ringiovanito le auto vecchie, le rivendeva come nuove, mettendo in pericolo la sicurezza degli acquirenti ignari.

Da non perdere

La Guardia di Finanza di Tortona, insieme alla locale Procura della Repubblica, ha scoperto ed arrestato un commerciante di auto usate che manometteva il chilometraggio delle autovetture, riducendolo per aumentarne il valore commerciale, facendo quello che è stato chiamato “lifting chilometrico”. L’uomo, denunciato per truffa e frode, “ringiovaniva” le auto con l’utilizzo di apparecchiature elettroniche capaci di modificare i dati delle centraline per oltre 100 mila km, trasformando così mezzi vecchi da rottamare, pericolosi per l’incolumità dei passeggeri, in veicoli apparentemente seminuovi.

Fra il 2018 ed il 2021, sono state sottoposte al lifting fraudolento ben 21 vetture, vendute su tutto il territorio nazionale, scalando complessivamente 2 milioni di chilometri. Le auto venivano pubblicizzate mediante annunci su siti web specializzati, dai quali ricevevano una maggiore valutazione a causa della riduzione fittizia dei chilometri. La frode è stata scoperta comparando i dati storici delle revisioni sulle vetture, estrapolati dalla Banca dati della Motorizzazione Civile, con il chilometraggio registrato in occasione dell’ultima revisione e con quello visualizzato sul display del mezzo.

Ultime notizie