sabato, 13 Agosto 2022

Spoleto, maltrattamenti alla moglie: non si può più avvicinare né telefonarle

Al 42enne è stato contestato il reato di maltrattamenti in famiglia. Applicata anche una misura cautelare a suo carico

Da non perdere

L’ha offesa, minacciata e aggredita, vessata fisicamente e psicologicamente per anni. Da quando, poi, lei aveva deciso di lasciarlo, sono iniziati i pedinamenti, gli appostamenti fuori dal lavoro e sono arrivate persino minacce di morte. Gli accertamenti effettuati dai poliziotti hanno rilevato numerose violenze ai danni della donna.

Ricostruita la vicenda, la Procura della Repubblica di Spoleto ha contestato all’uomo il reato di maltrattamenti in famiglia, facendo richiesta di applicazione di una misura cautelare a suo carico. Gli agenti del Commissariato di Spoleto hanno notificato all’uomo, un 42enne, il divieto di avvicinamento. L’ordinanza emessa dal G.I.P. presso il Tribunale di Spoleto, oltre ad obbligare l’uomo a tenersi lontano dai luoghi frequentati dalla moglie, gli vieta di contattare con qualsiasi mezzo la persona offesa dal reato.

Ultime notizie