venerdì, 19 Agosto 2022

Guerra in Ucraina, missili su Kharkiv e Lysychansk. Truppe di Kiev addestrate da Gran Bretagna. Aiea perde connessione con Zaporizhzhia

Missili su Kharkiv: 1 morto e 6 feriti, tra cui bambina di 11 anni. Non c'è tregua per Lysychansk. L'Aiea ha perso la connessione remota con la centrale nucleare di Zaporizhzhia: "Urge visita alla struttura". Centinaia di militari hanno completato l'addestramento in Gb per usare sistemi missilistici avanzati. Dissapori Kiev-Damasco per il riconoscimento delle autoproclamate Repubbliche popolari di Donetsk e Lugansk.

Da non perdere

Ancora bombardamenti su Kharkiv. Durante la notte, almeno 6 missili hanno colpito la città e i dintorni. Secondo alcune fonti, sembrerebbe che i razzi siano partiti da Belgorod. Il governatore del Lugansk, Sergey Haidai, ha annunciato che la città di Lysyschansk è vessata dagli attacchi, l’offensiva russa non si arresta. Secondo Ria Novosti, un funzionario russo, Rodion Miroshnik, ha reso noto che le strade da e per la città di Lysychansk sono sotto il controllo delle truppe russe e dei ribelli della sedicente autoproclamata Repubblica di Lugansk. Inoltre, il territorio della raffineria è passato completamente nelle loro mani. Ha poi affermato che già il 50% della città è sotto il controllo delle forze armate di Mosca. In Gran Bretagna centinaia di militari ucraini sono stati addestrati per utilizzare sistemi missilistici avanzati. L’Agenzia internazionale per l’energia atomica (AIEA) ha perso nuovamente la connessione remota dei dispositivi di sicurezza installati nella centrale nucleare di Zaporizhzhia. Dissapori tra Kiev e Damasco che ha riconosciuto le repubbliche filorusse: la capitale ucraina rompe le relazioni diplomatiche. La Ministra degli Esteri del Regno Unito, Liz Truss, ha affermato che l’Europa ha impiegato poche spese per la difesa, questo ha facilitato Putin nell’invasione dell’Ucraina.

Piovono missili su Kharkiv

Secondo il governatore di Kharkiv, Oleh Synyehubov, i bombardamenti su Kharkiv hanno registrato delle vittime: una persona è rimasta uccisa e 6 risultano ferite, tra cui una bambina di 11 anni. Su Telegram, il governatore ha scritto che “i combattimenti continuano nella regione. Gli occupanti stanno conducendo battaglie difensive e stanno cercando di frenare il nostro esercito. Il nemico sta sparando sia sulle posizioni dei nostri militari e sia su pacifici paesi e villaggi“.

Haidai: “Lysychansk sotto incessanti bombardamenti”

Secondo quanto riporta il Guardian, il governatore regionale del Lugansk, Sergey Haidai, ha parlato alla tv ucraina: “I combattimenti a Lysychansk proseguono senza sosta. I russi sono costantemente all’attacco. Non c’è tregua. Viene bombardato tutto“. Le autorità ucraine hanno affermato che si stanno cercando di evacuare i residenti rimasti in città, sono circa 15mila.

Nell’aggiornamento quotidiano dell’Intelligence britannica si legge che le forze ucraine stanno continuando a mantenere le loro posizioni nella città di Lysychansk, mentre le truppe russe stanno proseguendo con l’accerchiamento strisciante da Popasna, una trentina di chilometri a sud, per evitare di attraversare di nuovo il fiume Siverskyi Donets che divide Lysychansk da Severodonetsk. Secondo il rapporto pubblicato dal ministro della Difesa, il conflitto si sta svolgendo principalmente nella zona della raffineria, la stessa che un funzionario russo ha dichiarato già nelle mani delle forze armate di Mosca.

Militari ucraini addestrati in Gb per utilizzare sistemi missilistici avanzati

Centinaia di soldati hanno terminato l’addestramento militare a Salisbury, nel sud dell’Inghilterra. Si è incentrato sull’utilizzo di sistemi missilistici a lancio multiplo (MLRS) che Londra stessa sta fornendo a Kiev per contrastare l’artiglieria russa. I media sono stati invitati a filmare le truppe militari mentre si esercitavano a caricare e sparare con i cannoni leggeri da 105 mm. Questa fase era parte di un programma a guida tutta inglese a cui hanno preso parte oltre 450 militari ucraini.

AIEA: “Persa connessione con dispositivi installati nella centrale di Zaporizhzhia”

L’AIEA ha annunciato di aver perso nuovamente la connessione remota con i suoi sistemi di sorveglianza dei dispositivi di sicurezza installati nella centrale nucleare di Zaporizhzhia, questo sottolinea “la necessità che l’Agenzia internazionale per l’energia atomica visiti al più presto la struttura“, ha detto il direttore generale dell’AIEA, Rafael Grossi.

Kiev cessa relazioni diplomatiche con Damasco

Damasco, stretto alleato di Mosca, ha riconosciuto le autoproclamate Repubbliche popolati di Donetsk e Lugansk. Con questa decisione, si pone sul podio per essere stato il primo Paese ad averle riconosciute come tali. Appreso questo, il presidente Zelensky ha annunciato che l’Ucraina interromperà tutte le relazioni diplomatiche con la Siria.

Ultime notizie