mercoledì, 29 Giugno 2022

Lazio, annunciato stato di calamità. Zingaretti: “Indispensabili misure di natura straordinaria per l’emergenza siccità”

Nicola Zingaretti proclama lo stato di calamità per la regione Lazio a causa della mancanza di acqua: si richiede, attraverso un decreto, l'aiuto della Protezione Civile per fronteggiare l'evoluzione dell'emergenza.

Da non perdere

“Per la gestione dell’emergenza idrica e per il sostegno alle popolazioni e alle attività produttive sono indispensabili misure di natura straordinaria ed emergenziale”. Il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, ha annunciato lo stato di calamità naturale in tutta la regione fino al 30 Novembre 2022. La decisione è stata presa in seguito alla mancanza di precipitazioni metereologiche e alla difficoltà di approvvigionamento dell’acqua nei vari Comuni.

Con il decreto si richiede al Dipartimento della Protezione Civile “di valutare la dichiarazione dello stato di emergenza ai sensi dell’articolo 24, comma 1, del decreto legislativo 2 gennaio 2018, sulla base dell’ evoluzione degli scenari di severità idrica, provvedendo alla trasmissione dei dati e del quadro dei fabbisogni per fronteggiare adeguatamente la situazione emergenziale“.

Ultime notizie