mercoledì, 29 Giugno 2022

Acireale, furto di limoni finito in tragedia: agricoltore spara e uccide due cugini

Due cugini, uno di 29 e uno di 30 anni, sono stati trovati morti in un podere da alcuni parenti che li cercavano dalla sera prima. I Carabinieri hanno fermato un agricoltore della zona che ha confessato il duplice omicidio, avvenuto attraverso colpi di pistola per furto di limoni.

Da non perdere

Due cugini, uno di 29 e uno di 30 anni, sono stati trovati morti per ferite d’arma da fuoco, nella serata di ieri a Pennisi, una frazione di Acireale nel Catanese. I corpi senza vita di Vito e Virgilio Cunsolo sono stati rinvenuti da alcuni parenti, allertati dalla scomparsa dei due la sera prima. I Carabinieri della compagnia di Acireale, a seguito delle indagini, hanno fermato con l’accusa di duplice omicidio Giuseppe Battiato, un agricoltore della zona.

L’uomo avrebbe ammesso la propria colpevolezza, dando la colpa all’esasperazione provocata dal continuo furto di limoni nel suo agrumeto. Mentre stava appostato per cogliere i ladri in flagrante, sembrerebbe che abbia esploso dei colpi di pistola contro i due cugini, uccidendoli sul luogo del ritrovamento.

Ultime notizie