mercoledì, 29 Giugno 2022

I Duran Duran visitano gli Uffizi prima del loro concerto in Toscana

I Duran Duran si preparano al concerto in Toscana tra le meraviglie del Rinascimento nella Galleria degli Uffizi

Da non perdere

I Duran Duran hanno deciso di concedersi quattro ore per visitare la Galleria degli Uffizi a Firenze: il bassista e il tastierista della band, John Taylor e Nick Rhodes, molto amanti dell’arte, sono stati accolti dal direttore del museo Eike Schmidt e hanno potuto ammirare le meravigliose opere custodite nella Galleria. I due artisti hanno enormemente apprezzato alcuni capolavori del Cinquecento italiano, come l’Angelo musicante e il San Giovannino di Rosso Fiorentino, la Madonna dal collo lungo di Parmigianino, i ritratti dei Medici del Bronzino, fino ad approdare nel pieno Rinascimento nelle sale di Giotto, Piero della Francesca, Botticelli, Leonardo e Raffaello.

La mitica band pop degli anni 80 si trova in Italia in questi giorni per una data della loro tournée internazionale, che si terrà il 23 giugno in Toscana, sul palco de La Prima Estate, il nuovo festival in programma al Parco Bussoladomani di Lido di Camaiore dal 21 al 26 giugno.

I Duran Duran, da sempre innamorati della Penisola italiana, in occasione del 40esimo anniversario del loro album Rio, stanno pensando ad uno show particolare per il live in provincia di Lucca. Come ha affermato John Taylor alla stampa italiana: “La musica dell’album ‘Rio’ è più che presente nello spettacolo che porteremo in Italia quest’estate, ci sono diverse canzoni tratte da quel disco. Ma suoneremo anche diversi brani da ‘Future Past’, ovviamente. Crediamo che il nostro pubblico non voglia solo ascoltare vecchie canzoni, ma che si sentano più appagati quando ascoltano qualcosa di nuovo. […] Il concerto non è solo una retrospettiva”. Con il loro nuovo album appena pubblicato, hanno in programma di includere nel concerto alcune sorprese per non proporre uno spettacolo prevedibile, ma sempre diverso e creativo. Come ribadisce anche Nick Rhodes: “Ogni volta cerchiamo di reinventare i nostri live e di fare qualcosa di speciale”.

Ultime notizie