domenica, 3 Luglio 2022

Guerra in Ucraina, vasto incendio nella raffineria russa di Rostov. Kiev attacca l’Isola dei Serpenti: “Duro colpo a Mosca”

Una delle più grandi raffinerie petrolifere della Russia è stata colpita da un drone che ha provocato un incendio. Si tratta dell'impianto di Novoshakhtinsk, nella regione di Rostov, a pochi chilometri dal confine ucraino. Kiev ha lanciato un attacco contro l'Isola dei Serpenti. Secondo il Comando Operativo tale mossa avrebbe inferto un colpo significativo all'esercito nemico.

Da non perdere

“Questa notte, in Bielorussia, sono stati consegnati 16 razzi per il sistema missilistico antiaereo C-300 e un sistema missilistico Pantsyr. Probabilmente provenienti da Pskov, in Russia”. Con queste parole Belarusky Gaiun, il gruppo bielorusso di monitoraggio delle attività militari a Minsk, ha comunicato la notizia su Telegram. Una nave mercantile turca, intanto, è partita dal porto ucraino di Mariupol in seguito ai colloqui sul grano con Mosca. A renderlo noto sono state le stesse autorità di Ankara.

Fotoreporter e soldato uccisi a sangue freddo dai russi

Nuovi dettagli sono venuti a galla in merito all’uccisione del fotogiornalista Maks Levin e del soldato Oleksiy Chernyshov. I due uomini, entrambi ucraini, sono stati giustiziati dalle forze russe alcune settimane dopo l’inizio dell’invasione. Secondo Reporter Senza Frontiere sarebbero stati uccisi a sangue freddo e i loro corpi sommariamente nascosti.

Vasto incendio nella raffineria russa di Rostov

Questa mattina una delle più grandi raffinerie petrolifere della Russia meridionale è stata colpita da un drone che ha provocato un incendio. Si tratta dell’impianto di Novoshakhtinsk, nella regione di Rostov, a pochi kilometri dal confine ucraino. A riferirlo è il servizio stampa della raffineria stessa, come riporta Ria Novosti. L’incendio, tuttavia, è stato rapidamente domato.

Kiev sferra un attacco all’Isola dei Serpenti: decine di morti

Le truppe ucraine, nel frattempo, hanno lanciato un attacco contro l’Isola dei Serpenti. Il territorio è stato conquistato dai russi all’inizio del conflitto ed è tutt’ora sotto il controllo di Mosca. Secondo il Comando Operativo Meridionale dell’esercito ucraino, l’attacco di Kiev avrebbe inferto un colpo significativo all’esercito nemico, provocando la morte di decine di soldati.

Ultime notizie