sabato, 2 Luglio 2022

Cagliari, microcamere per spiare le clienti di un B&B: titolare “guardone” rischia 4 anni di carcere

Il titolare di un B&B è stato denunciato perché spiava le sue clienti attraverso microcamere spia nascoste nelle prese elettriche. L'uomo rischia 4 anni di reclusione e sospensione della licenza.

Da non perdere

Un uomo di 53 anni è stato denunciato per reati contro la persona. È quanto accaduto a Cagliari. L’uomo, titolare di un B&b nel quartiere Castello, spiava i suoi clienti con una microcamera nascosta in una presa di corrente. Le indagini della Squadra Mobile cagliaritana sono state avviate dopo la segnalazione di una giovane turista lituana che ha notato uno strano trasformatore a una presa elettrica della sua camera. Dopo aver fatto una ricerca su internet, la ragazza si è resa conto che quello strano oggetto in realtà era una microcamera spia e a quel punto ha avvisato la Polizia.

Scattata la perquisizione all’interno della struttura ricettiva, gli agenti hanno recuperato il trasformatore e la microcamera. Inoltre, in un computer a casa del 53enne sono state rinvenute video e foto di altre donne ospitate nel B&B, e nel telefono era installata un’app che consentiva di guardare i filmati in diretta. Il pc e lo smartphone sono stati sequestrati e il titolare della struttura rischia una condanna fino a 4 anni di reclusione e la sospensione della licenza da parte del Comune.

Ultime notizie