sabato, 2 Luglio 2022

Medvedev shock: “Ucraina non è detto esisterà tra 2 anni”. Pronto accordo Israele-Ue per esportazione gas

Dmitry Medvedev ha detto di dubitare che l’Ucraina esisterà ancora “tra un paio d’anni”. È prevista per oggi la firma di un accordo Israele-Ue per esportazione di gas. Gli States venderanno fino a 45 milioni di barili di petrolio della Strategic Petroleum Reserve. Antony Blinken: “Il futuro dell’Ucraina dipende dagli ucraini. Noi li sosterremo”.

Da non perdere

L’ex Presidente russo, Dmitry Medvedev si è detto dubbioso: “L’Ucraina non credo esisterà più tra un paio d’anni”, in risposta a una notizia diffusa sui social in cui si afferma che la Nazione “cerca di ottenere gas dai suoi sponsor d’oltremare pagandolo in due anni”. Kiev non è sola, si fa sentire anche il Segretario di stato statunitense, Antony Blinken: “Il futuro dell’Ucraina dipende dagli ucraini. Noi li sosterremo”. È prevista per oggi la firma di un accordo tra Israele e Unione Europea sull’esportazione di gas naturale, durante una conferenza regionale in programma al Cairo, l’ha annunciato il Ministero dell’Energia israeliano. L’accordo permetterà per la prima volta “significative” esportazioni di gas israeliano verso l’Ue.

Medvedev: “L’Ucraina non esisterà tra 2 anni”

In un post su Telegram, l’attuale vice capo del Consiglio di sicurezza russo, Dmitry Medvedev, in risposta alla notizia diffusa sui social dell’Ucraina che “cerca di ottenere gas dai suoi sponsor d’oltremare pagandolo in due anni”, perché altrimenti il prossimo inverno “si congelerà”, ha risposto con un’altra domanda: “Chi ci dice che l’Ucraina esisterà ancora tra due anni?”. L’ha riportato l’agenzia Tass.

Usa venderanno fino a 45 milioni di barili riserve strategiche greggio

Nell’ambito del più grande rilascio di scorte mai avvenute da parte dell’amministrazione Biden, il Dipartimento dell’Energia degli Stati Uniti ha annunciato di voler vendere fino a 45 milioni di barili di petrolio dalla Strategic Petroleum Reserve. Già a fine marzo, l’amministrazione Usa aveva dichiarato che per sei mesi avrebbe rilasciato la cifra abnorme di 1 milione di barili di petrolio al giorno di riserve strategiche. Il rilascio ha portato il livello della riserva al punto più basso dal 1987; nonostante gli States dispongano di una quantità di scorte superiore a quella prevista dagli accordi internazionali, comunque le preoccupazioni ci sono e sono aumentate anche a causa delle restrizioni dei mercati petroliferi.

Antony Blinken: “Forniremo l’aiuto necessario. Il futuro dipende da Kiev”

In un’intervista a Pbs, il Segretario di Stato statunitense, Antony Blinken, ha dichiarato che “il futuro dell’Ucraina dipende dagli ucraini. Sta a loro, alla fine le decisioni saranno prese dal governo democraticamente eletto, tra cui Zelensky”, poi ha ribadito l’appoggio e il sostegno degli Usa a Kiev: “Noi li sosterremo. Putin sta cercando di togliere loro il diritto di determinare il proprio futuro, noi sosteniamo fermamente questo diritto”. Ha continuano: “Con i partner stiamo lavorando senza sosta per assicurarci che l’Ucraina abbia tutta l’assistenza che necessita”, ha aggiunto, “siamo profondamente preoccupati ma lavoriamo 24 ore su 24, 7 giorni su 7 affinché ottengano ciò di cui hanno bisogno”.

Ultime notizie