sabato, 2 Luglio 2022

Medimex 2022, domani parte la prima tappa a Taranto: attesissimo il live di Nick Cave

In calendario il concerto di Nick Cave & The Bad Seeds, un grande omaggio ai Pink Floyd con la mostra Hipgnosis Studio: Pink Floyd and Beyond, l’incontro con Aubrey Powell, l’installazione visiva tridimensionale 3D Pink Floyd: dalle porte dell’alba al Muro e una lezione di Carlo Massarini e ancora incontri con Warren Ellis, Ditonellapiaga, Calibro 35 e Michele Riondino, l’omaggio a Ivan Graziani e molto altro

Da non perdere

Prende il via da Taranto da giovedì 16 a domenica 19 giugno Medimex 2022,  l ’International Festival & Music Conference promosso da Puglia Sounds, il programma della Regione Puglia per lo sviluppo del sistema musicale regionale attuato con il Teatro Pubblico Pugliese, per poi proseguire a Bari dal 13 al 15 luglio con un fitto programma che prevede incontri, showcase, attività professionali e il concerto di The Chemical Brothers (14 luglio).

Numerose le attività in programma a Taranto, si parte giovedì 16 giugno alle ore 19.30 al MarTA con l’incontro con Aubrey Powell, modera Carlo Massarini, fondatore con Storm Thorgerson dello  Studio Hipgnosis che ha contribuito ad un incredibile salto nella grafica e nel design, trasformando le cover da fotografie degli artisti in una nuova e potentissima forma d’arte. E Aubrey Powell è il protagonista della mostra in anteprima nazionale Hipgnosis Studio: Pink Floyd and Beyond, in programma dal 16 giugno al 17 luglio al MarTA, che ripercorre la storia di uno dei gruppi più importanti della musica rock attraverso il lavoro dello studio grafico che aiutò a tradurre in immagini la loro opera sonora. Non è infatti possibile immaginare i Pink Floyd senza le copertine dei loro album, che sono diventati dei veri e propri simboli, e dietro a quelle copertine c’erano Storm Thorgerson e Aubrey Powell, ovvero lo Studio Hipgnosis. La mostra, che rappresenta una anteprima nazionale, comprende 55 opere di grande formato. Con un nucleo centrale che racconta la collaborazione tra Studio Hipgnosis e i Pink Floyd, l’esposizione raccoglie alcune delle copertine più iconiche della band accanto ai loro lavori preparatori ed out-take, per mostrare il processo creativo all’origine di quelle che ormai sono diventate pietre miliari non solo dell’arte e del design ma anche della cultura visiva contemporanea.  Dai lavori per i Pink Floyd la mostra si allarga alle opere realizzate per band come Led Zeppelin, Peter Gabriel, Genesis e Rolling Stones.  Le opere entrano in dialogo con la collezione permanente del MArTA in un percorso integrato che permetterà al visitatore di immergersi in un pezzo di storia della cultura popolare e della grafica contemporanea. E ai Pink Floyd è dedicata anche l’installazione visiva  tridimensionale 3D Pink Floyd: dalle porte dell’alba al muro di Hermes Mangialardo a cura di Valentina Iacovelli, produzione Contempo realizzato in esclusiva per il  Medimex che partirà alle ore 21 di giovedì 16 giugno – repliche stessa ora venerdì 17 e sabato 18 giugno – sulla facciata del Castello Aragonese di Taranto. Un’esplosione di colore che coinvolgerà emotivamente lo spettatore in un viaggio attraverso la storia e l’immaginario dei Pink Floyd. Alle ore 21.00 al Teatro Fusco incontro con  Ditonellapiaga, modera Michele Casella, artista dotata di una vocalità ritmicamente irresistibile, capace di incrociare R’n’B e pop, tappeti elettronici sotto raffinatezze melodiche, Margherita Carducci aka Ditonellapiaga si è imposta in pochissimo tempo ai clamori nazionali. Merito di una spiccata capacità nell’intercettare quel particolare equilibrio fra appetibilità dance e capacità nella scrittura, che l’ha fatta apprezzare dal grande pubblico come dalla critica. Ditonellapiaga sarà protagonista dell’incontro per parlare del suo album d’esordio e della sua folgorante carriera musicale.

Venerdì 17 giugno alle ore 18.30  Calibro 35: ascoltando il Maestro, modera Francesco Costantini con la partecipazione di Michele Riondino, omaggio che vuole esplorare e approfondire tutte le anime di Ennio Morricone, dal poliziesco al western, fino all’horror: un’impresa ambiziosa e importante, che celebra Ennio Morricone e contemporaneamente racconta un tassello fondamentale della storia dei CALIBRO 35, passata, presente e futura. Alle ore 21.00 al Teatro Fusco  “Abbi un occhio di riguardo”. Un omaggio a Ivan Graziani a 25 anni dalla sua scomparsa con la partecipazione affettuosa di Stefano Senardi e di Luca De Gennaro. Ospiti, alle chitarre elettriche e ai canti, Filippo Graziani e Federico Poggipollini. Quando il rock incontra la canzone d’autore. Un viaggio straordinario audio, video e live attraverso le musiche di Lucio Battisti, Edoardo Bennato, Eugenio Finardi, Fabrizio De André, Francesco de Gregori, Vasco Rossi Ivano Fossati, e Ivan Graziani.  Sabato 18 giugno alle ore 18.00 incontro con Warren Ellis, modera Marc Ursellimusicista, compositore, membro dei Bad Seeds e sodale di Nick Cave,  e alle ore 19.30 allo Spazioporto presentazione del libro POP Life. 1982-1986 I cinque anni d’oro della musica di Luca De Gennaro (Rizzoli Lizard 2022) con Sabrina Morea, Gianni Raimondi e Corrado Minervini. Nel 1982 comincia un periodo straordinario per la musica. È appena nata MTV e gli americani imparano a conoscere il linguaggio del videoclip. A ottobre dello stesso anno, i cd fanno il loro esordio sul mercato, soppiantando audiocassette e vinili. I concerti diventano show visivi, dai club conquistano gli stadi e poi il mondo intero con l’evento globale del Live Aid. Tra il 1982 e il 1986, il pop ha cambiato pelle e de Gennaro, che di questa rivoluzione è stato testimone diretto, la racconta in un racconto personale e coinvolgente di una vita dedicata alla musica. Alle ore 21.00 sempre al Teatro Fusco Carlo Massarini racconta i Pink Floyd: dalle porte dell’alba al muro, racconto di dodici anni intensi e incredibilmente creativi, (1967-1979) che racchiude almeno due (se non tre o quattro o cinque) fasi di un gruppo a cui non è mancata né la voglia di sperimentare, né il desiderio di creare opere d’arte su vinile, né di scavare nelle profondità dell’animo e dei sentimenti umani. Alle ore 23.00 Spazioporto in programma FAME, Live con Cristiano Cosa, Marina De Sario, Roberta Russo, Donatella Spinelli e Giannicola Speranza, a cura del Teatro Pubblico Pugliese nell’ambito del progetto Fame, Innovative model for Young Artists Cross Border Laboratory. Domenica 19 giugno alle 21.00, Rotonda del Lungomare di Taranto, grande chiusura con il concerto di  Nick Cave & The Bad Seeds (biglietti disponibili nei circuiti Vivaticket e Ticketone), prima tappa italiana del tour mondiale dopo 4 anni di stop. La band che si è formata dopo lo scioglimento dei The Birthday Party nel 1982, ad oggi ha pubblicato diciassette album in studio, a partire da From Her To Eternity nel 1984, fino all’ultimo album dei Bad Seeds ‘Ghosteen’, che è stato ampiamente accolto come il loro migliore lavoro di sempre. Nick Cave & The Bad Seeds, tra le band più amate dalla critica contemporanea, ha venduto ad oggi oltre 5 milioni di album in tutto il mondo. La loro influenza è stata profonda e di vasta portata per moltissimi artisti, Nick Cave & The Bad Seeds rimangono unici e in grado di soddisfare le più alte attese. Anche quest’anno l’intera programmazione si potrà ascoltare su Radio Medimex, il broadcast ufficiale della manifestazione ideato e condotto dai giornalisti Michele Casella, Carlo Chicco e Corrado Minervini in onda sul sito medimex.it e sui canali social.

Ultime notizie