lunedì, 4 Luglio 2022

Roma, finge parto per tornare con l’ex: 30enne rischia processo per stalking aggravato

L'uomo ha cambiato residenza e ha presentato querela nei confronti della sua vecchia compagna, per le presunte vessazioni durate circa un anno.

Da non perdere

Lui, secondo la Procura della Repubblica di Roma, ha subìto “un grave e perdurante stato d’ansia” con il “fondato timore per la propria incolumità, tale da indurlo a modificare le proprie abitudini di vita, diradando anche le uscite e prendendo precauzioni per evitare incontri indesiderati con la donna”. La donna, la sua ex, avrebbe raccontato menzogne, pur di tornare con lui.

Finge malori, “si aggrappa allo sportello e allo specchietto per fermare l’auto dell’uomo“, dice di essere incinta di lui, secondo il racconto del perseguitato. Quest’ultima bugia ha indotto l’uomo a presentare querela, dopo le presunte vessazioni della 30enne dal gennaio 2018 ai primi mesi del 2019. La donna rischia di essere condannata per reati persecutori e a ottobre il Giudice per le Udienze Preliminari deciderà se portarla a processo per stalking aggravato. Mentre la presunta vittima ha cambiato residenza e indossa un casco per andare dall’auto al portone di casa.

Ultime notizie