lunedì, 4 Luglio 2022

Florida, nuova tragedia delle armi: bimbo di 2 anni trova la pistola e uccide il padre 26enne

A quanto pare il bimbo, dopo aver notato l'arma carica all'interno di una busta, avrebbe sparato al padre 26enne, intento a giocare a un videogioco. Entrambi i genitori del bambino si trovavano in libertà vigilata per detenzione di sostanze stupefacenti e non erano in alcun modo autorizzati al possesso di un'arma da fuoco.

Da non perdere

A pochi giorni dalla strage avvenuta in Texas che è costata la vita a 21 persone e un’altra mancata in Florida che ha portato all’arresto di un bambino di soli 10 anni, un’altra tragedia si è consumata in Florida, precisamente nella Città di Orlando, dove un bimbo di 2 anni, dopo aver trovato un’arma carica, lasciata probabilmente incustodita, avrebbe premuto il grilletto uccidendo accidentalmente il padre. Secondo quanto riferito dai media locali, l’episodio risalirebbe al 26 maggio scorso. A quanto pare il bimbo, dopo aver notato l’arma carica all’interno di una busta, avrebbe sparato il padre 26enne, intento a giocare a un videogioco.

Entrambi i genitori del bambino si trovavano in libertà vigilata per detenzione di sostanze stupefacenti e, pertanto, non erano in alcun modo autorizzati al possesso di un’arma da fuoco. Secondo quanto riferito dallo Sceriffo della Contea di Orange, al momento della tragedia erano presenti in casa la madre del bimbo prontamente arrestata, oltre ai due fratelli del piccolo, rispettivamente un bambino di 5 anni e un neonato di soli 5 mesi. Il bimbo di 5 anni avrebbe riferito agli Agenti che sarebbe stato proprio il fratello minore a puntare l’arma contro il padre, uccidendolo. “Una tragedia, questa, che dovrebbe servire come promemoria per i proprietari di armi a custodire sempre in modo corretto le loro armi da fuoco“, ha aggiunto lo Sceriffo.

Ultime notizie