sabato, 2 Luglio 2022

Empoli, infermiere spiate nelle docce dell’ospedale: indagati due tecnici

Due tecnici che lavoravano nella struttura ospedaliera sono stati iscritti nel registro degli indagati, sospettati di aver allestito il sistema di spionaggio nelle docce delle infermiere.

Da non perdere

I Carabinieri di Empoli, che si stanno occupando del caso delle infermiere spiate nelle docce dell’Ospedale San Giuseppe, hanno concentrato la loro attenzione su due tecnici che lavoravano nella struttura. Per entrambi, sospettati di aver allestito il sistema di spionaggio con scopi di voyeurismo, è contestato il reato di interferenze illecite nella vita privata.

Non è ancora chiaro se la telecamera, collegata a un monitor, abbia registrato le immagini e che uso ne sia stato fatto; su questo sta indagando la Polizia postale della Toscana che sta analizzando la rete alla ricerca di ogni particolare utile alle indagini. Si sospetta che i due tecnici possano aver condiviso e pubblicato foto e video; ipotesi che se confermata prefigurerebbe anche il reato di revenge porn.

Indagini

Le indagini sono scattate dopo che un’infermiera, mentre faceva la doccia aveva notato un piccolo oggetto nero incastonato dentro la struttura della cabina, risultato poi essere una microcamera. I Carabinieri hanno quindi avviato l’inchiesta e hanno eseguito un sopralluogo nella struttura, dove hanno trovato uno schermo posizionato dall’altra parte del muro, in uno spogliatoio accessibili, tramite un badge, a diverse categorie di dipendenti, tra cui anche alcuni tecnici. I militari hanno accertato che lo schermo non era in grado di registrare, ma non si esclude che i due indagati si siano serviti di un altro apparecchio.

Ultime notizie