sabato, 2 Luglio 2022

Picchia moglie e figlia con bastone e manganello: vittime in ospedale 44enne portato in carcere

Nell'appartamento, sono stati rinvenuti e sequestrati un coltello, un manganello in ferro e un bastone in legno. L'uomo è stato portato in carcere mentre la moglie e la figlia sono state portate in ospedale.

Da non perdere

Avrebbe picchiato brutalmente la moglie e la figlia minorenne servendosi di un bastone e un manganello. È successo la scorse notte, 2 giugno, nel Napoletano, precisamente nel Comune di Monte di Procida. Un 44enne del posto, probabilmente per motivi di gelosia, avrebbe bastonato due componenti della sua famiglia. A dare l’allarme, la sorella della compagna dell’uomo che ha avvertito le Forze dell’Ordine nel cuore della notte prima che potesse verificarsi l’impensabile. A quanto pare, la moglie e la figlia erano riuscite a trovare per un breve lasso di tempo rifugio in una stanza dell’abitazione, assieme agli altri 2 figli della coppia.

Sul posto, l’immediato intervento dei militari dell’Arma che, dopo aver ascoltato attentamente le testimonianze delle violenze subite dalle due vittime nei mesi addietro, hanno cominciato a perquisire l’abitazione dei coniugi. Nell’appartamento, sono stati rinvenuti e sequestrati un coltello, un manganello in ferro e un bastone in legno, usati dall’aggressore nei ripetuti maltrattamenti. La donna e la figlia sono state trasferite presso l’Ospedale Santa Maria delle Grazie di Pozzuoli, ma non sarebbero, fortunatamente, in condizioni gravi; l’uomo, invece, è stato trasferito nella casa circondariale di Poggioreale e dovrà rispondere di maltrattamenti in famiglia e lesioni personali aggravate.

Ultime notizie